menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tra crisi e affitti insostenibili in centro, l'atelier Anilù di Mariotti si trasferisce: "Canoni fuori dal tempo"

Mariotti, peraltro dinamico fondatore dell’apprezzata Associazione “Perugia futura”, ha fatto affiggere sul negozio manifesti che recitano “Promozione per trasferimento sede”

L’acropoli sempre più in crisi… e non è solo pandemia. Chiude, per trasferimento, il bel negozio Anilù di Paolo Mariotti in corso Vannucci 51. Un atelier di tendenza, con prodotti di rango a prezzi ragionevoli e una clientela fidelizzata tramite un lavoro serio e responsabile. Oltre che con una buona dose di gusto, maturata in anni di onorata militanza al servizio del fashion. Il problema è tutto economico. Prevalentemente riconducibile ai canoni. Peccato che i costi non consentano più di tenere i bilanci in equilibrio. Occorre reggere il colpo. Primo motore immobile della crisi è l’immobilità dei canoni. Che non potranno restare a livelli stratosferici. Tanto più, quando il fatturato cala e le vendite latitano.

“Occorrerebbe – afferma – modulare i costi sui parametri dei fatturati. Altrimenti viviamo sulla luna. I canoni, insomma, non possono essere una variabile indipendente dalle vendite. Sennò, parliamo fra sordi e salta tutto”. Dice Mariotti: “Cosa posso farci?” e allarga le braccia in segno d’impotenza (foto). “Canoni di questi livelli non si reggono. Oltre seimila euro al mese sono completamente fuori mercato, considerando la clientela vincolata da divieti e pressioni di vario genere. A questo punto, decido di trasferirmi, sempre al corso, ma in altra location”. Mariotti, peraltro dinamico fondatore dell’apprezzata Associazione “Perugia futura”, ha fatto affiggere sul negozio manifesti che recitano “Promozione per trasferimento sede”. Più chiari di così!

Dichiara: “Non voglio abbandonare il corso. Ma mi sposterò in una sede idonea. C’è solo l’imbarazzo della scelta fra tanti locali sfitti e disponibili a una locazione economicamente equilibrata e ragionevole”. Intanto, Anilù resterà in loco fino ai saldi. Poi la decisione di dove trasferirsi. C’è già più di un’ipotesi. Determinazione e competenza non gli mancano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Linfoma di Hodgkin, nuova terapia di precisione contro il tumore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento