menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ci siamo, 28 imprese daranno vita al centro commerciale naturale: un progetto unico in Umbria

L'obiettivo è creare reti di imprese commerciali, stabili e durature in grado di raggiungere il duplice risultato di rendere I centri storici più attrattivi e commercialmente più competitivi

Il centro commerciale naturale a Città Pieve sta per prendere il via. Il progetto è stato presentato nella Sala Grande di Palazzo Corgna mentre poco prima, davanti al notaio, le 28 attività commerciali del centro storico si sono costituite nell’Ati (Associazione temporanea d’impresa) che darà corpo ai progetti necessari per la realizzazione del bando ed accedere alla concessione di un contributo complessivo di oltre 235 mila euro.

Il Centro Commerciale Naturale di Città della Pieve ha visto la spesa ammessa suddivisa tra progetti comuni finanziati al 60%, spese per l’attivazione del Ccn finanziate al 20%, e altri progetti singoli finanziati al 50%. Pertanto il centro storico che accoglierà un investimento complessivo, tra pubblico e privato nel corso del 2017, pari a  circa mezzo milione di euro.  Dovranno essere realizzati interventi comuni necessari alla costituzione del Ccn quali Wifi, fidelity card, portali web e per il commercio elettronico, sviluppo di loghi e marchi, segnaletica per l'accesso e la promozione del Ccn. Accanto a questi interventi obbligatori possono essere finanziati interventi comuni facoltativi realizzati nell'ambito dell'aggregazione da almeno 5 imprese quali: controllo e la sicurezza degli spazi, soluzioni di Pos mobile per pagamenti elettronici attraverso smartphone o carte contactless; vetrine interattive; attivazione di Qr code / realtà aumentata; eliminazione delle barriere architettoniche, eventi e materiale informativo per la promozione del Ccn stesso.

Infine le singole imprese nell'ambito del progetto collettivo possono richiedere il finanziamento nei limiti di contributo massimo ammissibili per ciascun Ccn delle seguenti spese: acquisti di beni mobili strumentali all'attività; impianti di illuminazione; di impianti di climatizzazione e tutta una serie di spese relative ad interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento