Lavoro, Regione-sindacati: cassa integrazione prorogata per 6 mesi

Un importante accordo sindacale tra Regione Umbria e parti sociali, stabilisce la proroga della Cassa integrazione per 6 mesi anche nel 2012. Soddisfatti sindacati e lavoratori

Prorogata la Cig in deroga per 6 mesi anche per il 2012. Questo è quanto stabilito da un accordo sindacale fra Regione e parti sociali. Oltre 8mila lavoratori di piccole imprese in crisi potranno continuare ad avere la certezza di un sostegno al reddito e/o evitare il licenziamento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo il segretario regionale di Cisl Umbria, Claudio Ricciarelli, la decisione è fondamentale perchè: "Estende questo ammortizzatore sociale anche ai lavoratori del settore agricolo e di qualificare al meglio le attività complementari di formazione professionale rivolti alle persone interessate dalla Cig a zero ore per lunghi periodi. Con l’accordo si garantisce anche un innalzamento della copertura di Cig per i dipendenti di aziende in fallimento, liquidazione coatta, cessata o in concordato preventivo".

Un intervento, quindi, non solo assistenziale e passivo ma di concreta politica attiva del lavoro, è ora indispensabile mettere in atto anche concretizzando alcune azioni specifiche previste dal Piano regionale per il lavoro approvato nel giugno scorso dal Consiglio regionale come i contratti di solidarietà, gli aiuti per la riqualificazione professionale e la ricollocazione lavorativa dei lavorati a rischio di occupazione, gli incentivi per la stabilizzazione lavorativa dei precari.

Ricciarelli conclude affermando che: "Il 2012 dovrà essere anche l’anno in cui si dovrà promuovere una riforma definitiva del sistema degli ammortizzatori sociali che sia universale e proattiva ad una nuova politica attiva del lavoro. Come Cisl abbiamo posto l’esigenza di qualificare al meglio le attività formative previste per l’accompagnamento di azioni di politica attiva del lavoro al fine di renderle più efficaci e flessibili anche riducendone i costi per le persone interessate".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spettacolo in cielo, le Frecce Tricolori sorvolano Perugia: ecco l'orario

  • Le Frecce Tricolori nei cieli di Perugia, domani il grande giorno per ammirare la pattuglia acrobatica

  • LA LETTERA al sindaco. Ordinanza: "Non si interviene così: chi ha sbagliato paghi ma senza penalizzare noi commercianti"

  • Ad Umbertide apre un nuovo supermercato: 450 mq e una linea di prodotti tutta made in Umbria

  • Coronavirus in Umbria, la mappa del contagio al 24 maggio: tutti i dati comune per comune

  • Ordinanza Umbria-Marche: via libera alla mobilità tra comuni di confine tra le due regioni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento