rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Economia

MADE IN UMBRIA | Casa di moda Cucinelli, crescita del +29,1% e Usa e Asia conquistati. "Nel 2023 puntiamo ad un miliardo di fatturato"

Il cdr della Cucinelli ha oggi affrontato e analizzato i dati preliminari della gestione dell’anno 2022

Ricavi netti pari a 919,5 milioni di euro e una forte crescita del +29,1%. Importantissima crescita dei ricavi in tutte le aree geografiche e l’acquisizione del 43% del prestigioso Lanificio Cariaggi Cashmere, storico fornitore di cashmere di altissima qualità. Sono alcuni dei risultati ottenuti dalla Casa di Moda Brunello Cucinelli che ha chiuso un 2022 da record conquistanto mercati del lusso in tutto in mondo il particolare negli Usa. IL cdr della Cucinelli ha oggi affrontato e analizzato i dati preliminari della gestione dell’anno 2022. 

“Il 2022 - ha spiegato Brunello Cucinelli, nella nota stampa diramata al termine del Cdr - è stato senza dubbio il nostro anno da primato, perché abbiamo realizzato un fatturato in crescita del 29% e contemporaneamente l’immagine del brand si è fortemente consolidata a livello mondiale. La bella qualità delle vendite ci fa immaginare anche un ottimo risultato economico. Gli importanti ordini in portafoglio della collezione Primavera-Estate 2023 e lo straordinario inizio della campagna vendite Autunno-Inverno 2023 ci permettono un’eccellente previsione per questo anno in corso dove immaginiamo una bella crescita intorno al 12% e di conseguenza il raggiungimento di un importante traguardo, e cioè un miliardo di euro di fatturato. È pertanto con un sentimento di profonda gratitudine verso ogni nostro partner, verso i giornalisti, gli investitori e gli analisti, che auguriamo a tutti un nuovo anno pieno di serenità e di umana spiritualità.”

Risultati importanti che secondo La Casa di Moda Brunello Cucinelli sono stati possibili anche grazie alle scelte fatte nel pieno della pandemia dove è stata preservata e tutelata la struttura commerciale e artigianale dell'azienda. "Non vi è dubbio che le seguenti quattro grandi decisioni prese nel marzo 2020 durante la pandemia ci hanno permesso di mantenere ottimi rapporti con tutti gli attori del business e proprio in questo anno si è sentita la positività di queste scelte: non licenziare nessun collaboratore nel mondo e garantire loro lo stesso salario del 2019; non chiedere sconti di nessun genere a chiunque (ma questo fa parte della nostra cultura); la merce in sovrappiù delle boutique chiuse destinata al progetto “Brunello Cucinelli for Humanity”; mantenere un livello di magazzino solido come di consuetudine, per essere pronti alla ripartenza".

I MERCATI E LE CIFRE
Italia – fatturato pari a 102,6 milioni di Euro, in crescita del +21,8% rispetto ai 2021, con un peso relativo dell’11,1%.
Europa (esclusa Italia) – ricavi pari a 263,8 milioni di Euro, con un incremento del +20,4% rispetto al 2021, e un peso pari al 28,7%.
Americhe – fatturato pari a 334,7 milioni di Euro, in aumento del +40,5% rispetto allo scorso anno, con un peso sulle vendite pari al 36,4%.
Asia – ricavi pari a 218,4 milioni di Euro, in rialzo del +28,1% rispetto al 2021, con un peso sulle vendite pari al 23,8%.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MADE IN UMBRIA | Casa di moda Cucinelli, crescita del +29,1% e Usa e Asia conquistati. "Nel 2023 puntiamo ad un miliardo di fatturato"

PerugiaToday è in caricamento