rotate-mobile
Economia Bevagna

PaesiOnLine incorona uno splendido borgo umbro: è tra le mete preferite dei viaggiatori, ecco perchè

Un nuovo riconoscimento per le bellezze della nostra Umbria arriva da PaesiOnLine. Il borgo di Bevagna è la “Migliore destinazione Arte & Cultura”

Un nuovo riconoscimento per le bellezze della nostra Umbria arriva da PaesiOnLine, società nel settore dei viaggi che ha eletto lo splendido borgo di Bevagna  “Migliore destinazione Arte & Cultura”.

Il piccolo Comune umbro è stato tra i più votati in questa categoria nell'anno 2017 ricevendo lo scorso  22 gennaio l’attestato per il risultato raggiunto. PaesiOnLine si avvale moltissimo delle esperienze e dei pareri dei suoi lettori e sulla base di questi premia le scelte di coloro che entrano a contatto con i territori. 

Una categoria quella dell’arte e della cultura su cui la città delle Gaite da sempre investe  energie e crea progetti, conscia del suo valore e delle sue potenzialità. Questo attestato , oltre a rendere orgogliosa l’amministrazione comunale, sta ad indicare che la strada che si sta percorrendo è quella corretta e che bisogna continuare a valorizzare e puntare su questi aspetti che permettono a Bevagna di riecheggiare in tutta la Nazione.

Indicata come meta ideale per gli amanti dell’enogastronomia e del cibo locale, tra le manifestazioni da non perdere viene menzionata la “Primavera Medievale”, “L’Arte in Tavola” oltre, ovviamente, al Mercato delle Gaite.  Esaltato sia il teatro Torti che piazza Silvestri su cui esso si affaccia, una panoramica finemente disegnata dai tratti morbidi ma incisivi che rendono chiaro lo stato d’animo che porta con sé l’Umbria.

Sul sito è possibile entrare a contatto  con i pareri degli utenti che hanno visitato il Comune ed espresso i loro giudizi in base a diversi indicatori e Bevagna, nonostante le sue piccole dimensioni, ha raggiunto grandi risultati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

PaesiOnLine incorona uno splendido borgo umbro: è tra le mete preferite dei viaggiatori, ecco perchè

PerugiaToday è in caricamento