menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'azienda umbra che batte la crisi, 20 milioni di fatturato: "Puntiamo sulle persone"

“Le sfide non ci spaventano, fanno parte del nostro dna ma sono anche supportate dalla consapevolezza del potenziale umano e tecnologico di cui disponiamo”

In Befood si è celebrato il fattore umano, come elemento imprescindibile per il successo di una formula imprenditoriale efficace, in occasione del simposio organizzato presso la sede di Acquasparta, nell’ambito del Tour #Protagonisti 2017 “Il valore delle persone” promosso da ESG89. Il fiore dell’imprenditoria umbra si è raccolta intorno ai temi di cui l’azienda ha fatto tesoro e mission, grazie ai quali in poco più di sei anni ha visto crescere e consolidare il proprio fatturato, ben oltre i venti milioni di euro.


Determinazione, qualità e una chiara vision sono gli ingredienti fondamentali di questo successo che, in breve tempo, ha incentivato il perseguimento di traguardi ambiziosi, che di certo non intimoriscono la compagine societaria, già operante nel settore da oltre venti anni, e il Presidente Giorgio Scassini “Le sfide non ci spaventano, fanno parte del nostro dna ma sono anche supportate dalla consapevolezza del potenziale umano e tecnologico di cui disponiamo”. Grazie a questa determinazione, alla vocazione imprenditoriale e al capitale umano, là dove fino al 2010 c’era un capannone in disuso, lasciato all’incuria e all’abbandono, ora c’è un gioiello tecnologico che spicca nel panorama europeo del pet food per l’elevato livello di innovazione e per la qualità delle produzioni. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Umbria, sanità in lutto: è morto il dottor Giulio Tazza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento