Nella città di San Francesco i bimbi sono veramente importanti: 500 euro ad ogni nuova nascita

La baby card dal valore di 500 euro sarà rifinanziata per tutto il resto del 2019 e per il 2020. il sindaco Proietti: "Un aiuto concreto per le famiglie che hanno messo al mondo nuovi cittadini"

Sarà pure una goccia d'acqua nel mare delle spese ma la baby card di Assisi aiuta e non poco le famiglie che hanno avuto la fortuna di avere uno o più bambini a partire dal 2018. La carta prevede 500 euro da spendere in beni di necessità per i piccoli ed è stata fortemente voluta dal sindaco Stefania Proietti. Sono quasi 300 quelle consegnate ad altrettante famiglie del Comune di Assisi dal 1 gennaio 2018 al 30 giugno 2019. Altri 60mila sono stati messi a bilancio per coprire i rimanenti sei mesi dell'anno. 

Grazie al bonus i genitori o i familiari possono recarsi in farmacia e acquistare, fino a esaurimento della cifra, prodotti per la prima infanzia individuati in uno specifico “paniere” come ad esempio pannolini, latte, pappe, pastine, biscotti, omogeneizzati. 

“Il progetto “Bimbi Domani” – ha spiegato il sindaco Stefania Proietti – vuol essere un segno tangibile della vicinanza dell’amministrazione comunale alle famiglie che accolgono una nuova vita, una sorta di benvenuto speciale a far parte della nostra comunità, considerato che i piccoli e le piccole residenti ad Assisi rappresentano la nostra speranza e il nostro futuro”. La misura Bimbi Domani sarà riproposta anche nel prossimo bilancio 2020 del Comune di Assisi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Questa misura l’abbiamo messa a segno – ha aggiunto il sindaco – con una formula originale, semplice e immediatamente operativa perché la baby card viene spedita a casa tramite il servizio postale con i dati del/la bambino/a; va presentata alla cassa prima del pagamento unitamente alla tessera sanitaria del beneficiario o beneficiaria e in quel momento viene scalata, attraverso la lettura del codice a barre presente sul retro tessera, la cifra corrispondente all’acquisto dei prodotti consentiti dal bonus".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un borgo umbro tra i 20 paesi più belli d’Italia del 2020 scelti da Skyscanner

  • IMPORTANTE E' stato ritrovato a Perugia un Gatto del Bengala: si cerca il proprietario

  • INVIATO CITTADINO Alle sei del mattino due giovanissimi dormono davanti alla vetrina di un negozio: chiamata la Polizia

  • "Aiutatemi", ragazzo trovato nella notte legato a un albero: indagano i carabinieri

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 14 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Giovani coppie, single e famiglie con un solo genitore, dalla Regione quasi 4 milioni per l'acquisto della prima casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento