Economia Bastia Umbra

Agriumbria, il presidente Comagri Gallinella: "Punto di riferimento per sostenibilità, made in Italy e lotta agli sprechi alimentari"

La manifestazione, dopo il periodo di restrizioni causato dalla pandemia, torna in presenza dal 17 al 19 settembre

Agriumbria si conferma come punto di riferimento nel mondo dell’agricoltura sulle tematiche della sostenibilità, del made in Italy e per la lotta gli sprechi alimentari.

"La fiera Agriumbria è diventata negli anni un punto di riferimento del Centro Italia nel mondo dell’agricoltura, pensato per creare relazioni e mettere a confronto aziende, associazioni di categoria e ambito scientifico sulle principali tematiche del comparto, come il made in Italy e la lotta agli sprechi alimentari -  sostiene Filippo Gallinella, presidente di Comagri - Quest'anno la kermesse, dopo il periodo di restrizioni causato dalla pandemia, tornerà in presenza dal 17 al 19 settembre: un'importante occasione per discutere e approfondire tematiche sempre più improntate ad un’economia circolare e ad una maggiore attenzione alla sostenibilità ambientale, il vero futuro del settore agricolo".

Quest'anno sarà ancor più grande il valore del comparto zootecnico presente in fiera: oggi più di ieri, il settore continuerà infatti a rappresentere il primo anello dell’intera filiera agricola, sempre più sensibile al benessere per gli animali, per l’ambiente e per il futuro.

"Un plauso al grande sforzo degli organizzatori e a tutto il comparto primario che non si è mai fermato nè arreso di fronte alla pandemia e ai sempre più recenti cambiamenti climatici. Per questo invito tutti a partecipare, muniti di green pass, ad una delle più importanti fiere, divenuta negli anni un appuntamento irrinunciabile dell’agricoltura italiana di qualità" conclude Gallinella.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agriumbria, il presidente Comagri Gallinella: "Punto di riferimento per sostenibilità, made in Italy e lotta agli sprechi alimentari"

PerugiaToday è in caricamento