Economia

SOCIETA' COMUNALI Le farmacie riprendono quota: tornano gli utili

La commissione bilancio di Palazzo dei Priori ha ricevuto il nuovo programma dell'Afas per il 2014, 2015 e 2016. I dati sono positivi dopo le perdite record nel 2013

Dovrebbero tornare in attivo i bilanci dell'Afas, la società comunale che gestisce le farmacie pubbliche a Perugia e in altri territori della provincia di Perugia. Dopo un 2013 all'insegna di una preoccupante passività 215.955,21 - che la società ha ripianato attingendo ai fondi di riserva - il nuovo bilancio di previsione per l'anno in corso torna con il segno positivo ma non certo in maniera esaltante. Il testo - attualmente in fase di studio in commissione bilancio di Palazzo dei Priori - mette in evidenza un utile di 4mila euro lontano dai 400-500mila euro di pochi anni fa che permettevano al Comune di prendersi la propria quota e investirli per la città.

Resta alto e cresce la spesa per il personale che è il 45% del bilancio . L'Afas prevede ancora maggiori piccoli utili nel 2015 - 12mila euro - e nel 2016 - 23mila euro-. Piccoli passi ma si deve tenero conto che l'Afas ha abbassato i prezzi e le tariffe dei servizi alle famiglie allo scopo di arginare i morsi della crisi economica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

SOCIETA' COMUNALI Le farmacie riprendono quota: tornano gli utili

PerugiaToday è in caricamento