menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tanti elogi ma l'aeroporto dell'Umbria chiede ai soci altri soldi per sperare nel futuro

Ultimi giorni per l'aumento di capitale previsto dai soci per "garantire" un futuro all'aeroporto dell'Umbria. Soldi che arrivano soprattutto dalle casse pubbliche. Ecco come stanno le cose...

L'aeroporto dell'Umbria cresce, ottiene risultati ma tocca ancora una volta rimettere mano al portafogli (dei soci) per andare "sereni" incontro al futuro. L'aumento di capitale - previsto dall'assemblea straordinaria dei soci - è determinato da ragioni di bilancio anche se le perdite nel 2014 sono state ridotte del 23,10 per cento. Insomma al di là delle speranze per il futuro e qualche buon volo conquistato,  l'aeroporto umbro non è ancora pienamente decollato.

Entro il 31 dicembre 2015 si devono piazzare ben 28.588 azioni che corrispondono ad un aumento di capitale di 1.500mila euro, per un totale complessivo 2milioni 477mila euro.  Il comune di Perugia, che è socio di Sase per una quota pari al 5,93% del capitale, ha deciso di esercitare il diritto di opzione sottoscrivendo 1695 azioni, per un importo complessivo di 88.936,65 euro. La quota di capitale del Comune in Sase, a questo punto, risulterà pari a 146.863,53 euro, suddivisa in 2799 azioni.

Più soldi pubblici investiti ma la percentuale delle azioni resta invariata. La Giunta del sindaco Romizi crede nelle premesse del Piano industriale della società dove si prevede una robusta crescita del traffico, a cui si accompagna la progressiva e tendenziale riduzione delle perdite. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento