rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Economia

Aeroporto verso il "risultato storico": voli cancellati e compagnie sparite, ma il bilancio sorride

Gli avvocati della Sase in campo per recuperare il mezzo milione di euro versato a FlyVolare e non ancora restituito

Voli cancellati, compagnie senza licenza sparite con il deposito di mezzo milione di euro e polemiche da tutte le parti. Eppure c'è qualcosa che si muove. In altre parole: a un passo da “un risultato storico” per la Sase e l’aeroporto dell’Umbria. Perché, spiegano dalla società che gestisce il San Francesco d’Assisi, “c’è un ottimo andamento dei conti” e “una situazione gestionale positiva, proiettata verso il conseguimento dell’equilibrio di bilancio”. Esatto. Utili. Se l’ultimo trimestre del 2017 dovesse tenere botta “al rallentamento delle attività durante i mesi invernali” un bilancio 2017 in pareggio, “o addirittura con avanzo di gestione, sarebbe un risultato storico per Sase, il suo CdA ed il suo management”.

Lo stato dei conti dell’aeroporto – certificato dal consiglio di amministrazione e dall’assemblea straordinaria di Sase – è roseo: “Al 30 settembre  - spiega una nota di Sase- il valore della produzione è aumentato di circa il 13% raggiungendo 2,1 milioni di euro, con un risultato positivo per circa 270mila euro, in netto miglioramento rispetto allo stesso periodo 2016 che aveva fatto registrare una perdita di 467mila euro. Il Margine Operativo Lordo (EBITDA) risulta positivo per 571mila euro, rispetto alla perdita di 164mila euro del periodo gennaio – settembre 2016”. Ripetiamo: utili. E di nuovo: "A un passo dalla storia".

L’Assemblea Straordinaria, spiega ancora la nota di Sase, “con presente quasi il 90% del capitale sociale, ha approvato l’abbattimento del capitale per un ammontare pari alle perdite registrate nei bilanci 2015-2016. All’Assemblea dei Soci è stata poi presentata una relazione complessiva per l’anno corrente, incentrata sul recupero del traffico registrato (proiettato verso i 250mila passeggeri nel 2017), i progressi nell’ottenimento della nuova certificazione ai sensi del Regolamento EU 139/2014 e, soprattutto, l’ottimo andamento dei conti”.

Infine, l’ultimo dato: quel mezzo milione da recuperare. Il Consiglio di Amministrazione di Sase ha dato mandato ai propri legali “di perseguire nelle azioni, peraltro già intraprese da tempo, per una soddisfacente risoluzione del dossier Fly Volare, deliberando l’utilizzo di tutti gli strumenti legali disponibili per il recupero immediato del deposito contrattuale”. Carte bollate anche qui. Ma mezzo milione di euro non sono noccioline.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporto verso il "risultato storico": voli cancellati e compagnie sparite, ma il bilancio sorride

PerugiaToday è in caricamento