rotate-mobile
Economia

Aeroporto, arrestato il presidente di FlyVolare: "Nessun nuovo contratto, 250mila euro ancora da recuperare"

L'assessore regionale Chianella: "“Non è stato deliberato un nuovo contratto con Blu Jet, mentre è stata ribadita la risoluzione del contratto firmato nel giugno 2016"

La lunghissima storia di FlyVolare e dei voli mai partiti dall’aeroporto di Perugia torna sotto i riflettori del consiglio regionale dell’Umbria.  A darle nuova benzina l’arresto del presidente della compagnia aerea italo-maltese nei primi giorni di dicembre per bancarotta e riciclaggio. 

Aeroporto di Perugia, arrestato il presidente di FlyVolare. Galgano: "La Sase riprenda i 250mila euro mancanti"

Così, durante la seduta dell'Assemblea legislativa per discussione delle interrogazioni a risposta immediata, il consigliere regionale d’opposizione Claudio Ricci (RP) ha chiesto all'assessore Giuseppe Chianella “se la società di gestione dell'aeroporto 'San Francesco di Assisi' (Sase) ha recuperato 250mila euro, cioè la metà di quanto anticipato a Blu Jet – Fly Volare” e “come mai dopo le diffide di Enac e le mancate autorizzazioni acquisite da Blu Jet - Fly Volare, nel dicembre 2017 si è voluto insistere con un nuovo contratto quando, invece, si sarebbero dovuto revocare ogni rapporto contro Blu Jet - Fly Volare, attivandosi in danno e segnalando i fatti alle autorità competenti”. Infine, Ricci ha chiesto “quali sono, dopo l'arresto del presidente di Blu Jet - Fly Volare, le determinazioni della Giunta regionale nei riguardi della Sase, attraverso Sviluppumbria, e se, per l'intera vicenda, ci si attiverà a tutela dell'immagine della Regione Umbria”. 

Bancarotta e riciclaggio, arrestato il presidente di FlyVolare: aziende spolpate, "giro" da 35 milioni di euro

L'assessore Giuseppe Chianella ha risposto spiegando che “i 250mila euro, il 50 percento dell'anticipo, sono stati riscossi. È stata inviato un decreto ingiuntivo per recuperare i restanti 250mila euro ed è stato conferito un incarico per un parere legale per valutare eventuali profili penali nelle scelte di Fly Volare”. Per quanto riguarda l’accordo con FlyVolare, annunciato con un comunicato stampa della Sase, l’assessore ha spiegato che “non è stato deliberato un nuovo contratto con Blu Jet, mentre è stata ribadita la risoluzione del contratto firmato nel giugno 2016. Non ci saranno iniziative verso la Sase, il cui consiglio di amministrazioni ha la nostra fiducia e saprà gestire la questione”. 

Aeroporto, FlyMarche vuole mezzo milione di danni: è già bufera per l'ipotesi dei nuovi voli FlyVolare

Ricci ha replicato prendendo atto che “solo 250mila euro sono stati recuperati. Ricordo che la Sase ha inviato un comunicato stampa ufficiale in cui annunciava un nuovo contratto con Fly Volare, che porta ad aprile 2018 il nuovo termine per attivare i servizi da parte di Fly Volare. Se non è così la Sase deve inviare una smentita ufficiale. E la Sase avrebbe dovuto revocare subito tutto il contratto quando si è resa conto che la società che doveva attivare le nuove linee non era poi così solida”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporto, arrestato il presidente di FlyVolare: "Nessun nuovo contratto, 250mila euro ancora da recuperare"

PerugiaToday è in caricamento