rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
Economia

L'aeroporto di Perugia macina record, i primi voli confermati per l'inverno

Le proiezioni portano a stimare un traffico annuale superiore ai 300.000 passeggeri

L'aeroporto di Perugia macina record. E le proiezioni portano a stimare un traffico annuale "superiore ai 300.000 passeggeri". La Sase, la società che gestisce il San Francesco d'Assisi, annuncia che "anche nel mese di settembre i dati di traffico dello scalo hanno fatto registrare importanti incrementi: con 47.828 passeggeri transitati la crescita sul 2019 è infatti del 119% (i passeggeri furono 21.870), mentre sul 2015 (anno del precedente record) si attesta al +41%". Nei primi nove mesi del 2022, porsegue la Sase, "è stato registrato un traffico record, grazie ai 291.290 passeggeri transitati (+74% sul 2019), che hanno permesso di superare con tre mesi di anticipo il precedente record annuale del 2015, quando in 12 mesi furono registrati 274.028 passeggeri".

Annunciati anche i primi voli nazionali e internazionali per la stagione invernale. La programmazione, anticipano dal San Francesco d'Assisi, "vedrà l’attivazione dei nuovi collegamenti Wizz air su Cluj Napoca, oltre alla conferma dei voli da/per Londra Stansted, Malta, Palermo, Catania (Ryanair) e Tirana (operati sia da Wizz air che da Albawings)".

Fino alla fine di ottobre, termine della stagione estiva, conclude la nota, "sarà inoltre possibile volare anche da/per Londra Heathrow (British Airways), Rotterdam (Transavia), Trapani (Albastar), Bruxelles, Bucarest, Barcellona, Vienna, Brindisi e Cagliari (Ryanair)".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'aeroporto di Perugia macina record, i primi voli confermati per l'inverno

PerugiaToday è in caricamento