rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Economia

Aeroporto dell'Umbria, settembre positivo: i voli nazionali e internazionali dal primo novembre

Incremento di passeggeri del 51% rispetto al 2020 e del 9,5% sul 2019, anno pre-pandemia

Settembre positivo per l'aeroporto dell'Umbria. Il traffico al San Francesco d’Assisi, spiega una nota della Sase e della Regione Umbria, "ha fatto registrare anche a settembre una sensibile crescita, con un incremento di passeggeri del 51% rispetto al 2020 e del 9,5% sul 2019, anno pre-pandemia. Anche i movimenti aerei hanno registrato un +36% rispetto al 2020 e +27% rispetto al 2019".

La ripresa, spiegano dall'aeroporto, "è stata trainata soprattutto dalle rotte nazionali, in cui è stato registrato il 58% del traffico passeggeri rispetto al 42% delle rotte internazionali, invertendo così la percentuale che normalmente si verificava negli anni passati e confermando il trend registrato a livello nazionale".

Il dato di settembre, prosegue la nota, "da un lato conferma l’attrattività che il “brand” Umbria continua ad esercitare sul mercato turistico, dall’altro il desiderio di tanti di ritornare a viaggiare come in passato: il tutto fa ben sperare per il 2022 non solo per superare i danni economici indotti dalla pandemia ma per un rilancio del “San Francesco d’Assisi”, a cui in questi mesi si sta lavorando".

Infine, l'anticipazione per i voli invernali. "Continueranno fino al 31 ottobre i voli stagionali con Rotterdam, Bruxelles, Lamezia e Cagliari - spiegano dal San Francesco d'Assisi - . La stagione invernale, al via dal 1 novembre, vede la conferma dei voli con Londra, Malta (dal 3 dicembre), Tirana, Catania, Trapani e la new entry Palermo". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporto dell'Umbria, settembre positivo: i voli nazionali e internazionali dal primo novembre

PerugiaToday è in caricamento