Aeroporto, incontro con Ryanair per le nuove rotte: le ipotesi per i voli del futuro

Summit a Palazzo Donini tra Regione Umbria, Sase e la compagnia low cost: ecco il risultato

Nuove rotte per l’aeroporto di Perugia? Le ipotesi ci sono. Germania, Olanda ed Est dell’Europa. Queste le idee sul piatto. Idee internazionali per il futuro del San Francesco d’Assisi.
“Abbiamo svolto un incontro operativo molto proficuo e anche molto significativo, essendo stati presenti per la prima volta a Perugia i vertici di Ryanair che ci hanno riferito della loro intenzione non solo di confermare la loro presenza in Umbria, ma di incrementarla”. E’ quanto ha affermato la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, incontrando i giornalisti al termine dell’incontro svoltosi a Perugia, a Palazzo Donini, con David O’Brien, Chief commercial officer, e Niall O’Connor, direttore del network commerciale e dello sviluppo delle rotte, presenti – tra gli altri –, l’assessore regionale alle infrastrutture, Giuseppe Chianella, il presidente della Sase, Ernesto Cesaretti, la maggior parte dei rappresentanti dei soci pubblici della società di gestione dell’aeroporto regionale “San Francesco d’Assisi”, i vertici di Sviluppumbria, ed il direttore dell’aeroporto.

“I manager di Ryanair – ha aggiunto Marini hanno confermato che è nelle intenzioni della compagnia aerea di rafforzare la loro presenza in Umbria anche grazie alle decisioni del Governo di ridurre le tasse aeroportuali che come presidenti di Regione abbiamo fortemente sostenuto. Elemento questo che rappresenta il presupposto per poter realizzare l’incremento delle rotte da e per Perugia. Noi abbiamo riconfermato la disponibilità a continuare ad investire risorse per sostenere un adeguato piano di sviluppo, come abbiamo fatto in questi anni. E riteniamo che sarà fondamentale il ruolo di Ryanair proprio nell’ambito di questo piano, finanziato oltre che dai soci pubblici della Sase, anche dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia. Ora le strutture tecniche avvieranno incontri operativi per definire i relativi accordi commerciali”.

  David O’Brien, per parte sua, ha voluto innanzitutto ribadire il ringraziamento al Presidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi, ed al Ministro delle Infrastrutture, Graziano Del Rio, per il provvedimento con il quale sono state diminuite le tasse aeroportuali, “un risultato molto importante per la nostra compagnia aerea – ha detto O’Brien – e che è stato possibile anche grazie al ruolo che la Presidente Marini, insieme agli altri presidenti delle Regioni italiane, hanno svolto con il Governo italiano”.

Quanto alle prospettive future il manager ha affermato che “la nostra strategia di sviluppo per l’aeroporto ‘San Francesco’ mira a realizzare, già nel prossimo anno, un incremento del 10 per cento del movimento passeggeri”, e si è detto – sempre in virtù del provvedimento del Governo – convinto che “ci sono tutte le condizioni per una significativa crescita, nei prossimi anni, della nostra compagnia in Italia ed a Perugia”.

Anche il presidente della Sase, Cesaretti, ha definito l’incontro “molto positivo”, e si è detto soddisfatto per il fatto che Ryanair abbia confermato la volontà di sviluppare la sua presenza in Umbria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: centri commerciali e negozi chiusi la domenica. Tutti i provvedimenti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 22 ottobre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento