Economia

Accordo Regione-Amazon per una vetrina e-commerce Umbria. "Ecco come ho salvato la mia azienda ai tempi del Covid"

Con l’inaugurazione della vetrina dedicata ai prodotti tipici umbri, arriva a 15 il numero di percorsi regionali presenti all’interno della vetrina Made in Italy di Amazon, lanciata nel 2015 con l’obiettivo di valorizzare i prodotti Made in Italy

L'accordo Regione-Amazon per la vendita online dei prodotti umbri tramite uno degli e-commerce più utilizzati al mondo rappresenta una vera e proprio svolta verso il potenziamento digitale per le imprese, medio e piccole locali, che possono avere così una ribalta nazionale e internazionale. Dall'Umbria, anche da quella più profonda, si può arrivare ovunque e consegnare ovunque. L'assessore Michele Fioroni ha fortemente voluto questo accordo per costruire delle super-strade online che permettano di abbattere una sorta di isolamento verso i mercati che contano. Come prima tappa si prevede la formazione e l'entrata nella nuova vetrina e-commerce dedidato all'Umbria altre 100 tra piccole e medie imprese e startup.

Accordo Regione e Amazon per aiutare le imprese: nasce una vetrina online per il made in Umbria. Fioroni: "Svolta digitale"

I partecipanti apprenderanno i vantaggi della costruzione di un marchio online e dello sviluppo di strategie di vendita che li aiutino a distinguersi nel mondo digitale. Sarà inoltre organizzato un webinar dedicato alle imprese locali per far conoscere loro la vetrina Amazon Made in Italy come ulteriore strumento a supporto delle vendite dei propri prodotti. I risultati attualmente ottenuti da chi è già sbarcato su Amazon sono incoraggianti, negli ultimi due anni. Gianmichele Gnavolini, titolare dell’omonima Gnavolini Raccolta e Sapore, piccola azienda di Bastia Umbria ha raccontato della sua esperienza nel giorno della firma dell'accordo Regione-Amazonm. 

“La mia azienda nasce agli inizi degli anni Ottanta, ai piedi della città di Assisi, dalla passione e dall’attaccamento di mio padre per la sua terra e i suoi olivi. Nata come impresa di stampo tradizionale, abbiamo da sempre rifornito del nostro olio extravergine di oliva privati, negozi, catering e ristoranti. La pandemia ha decretato la momentanea sospensione e chiusura delle attività dei nostri principali clienti e l’e-commerce si è rivelato un salvagente e un trampolino di lancio per nuove dinamiche commerciali. È proprio a marzo 2020 che risalgono le nostre prime vendite su Amazon, grazie alle quali non solo abbiamo evitato una forte crisi, ma abbiamo raddoppiato il nostro normale fatturato. Grazie alla vetrina Made in Italy di Amazon e il servizio di Logistica, stiamo inoltre sviluppando un piano di vendita internazionale. L’obiettivo? Far conoscere in tutta Europa il Made in Umbria”.

“Siamo consapevoli che la strada della multicanalità e della digitalizzazione non è sempre semplice per le piccole e medie imprese" ha dichiarato Anna Bortolussi, General Manager Brand Owner e Seller Success di Amazon "A supporto di questa evoluzione e dell’intero tessuto imprenditoriale italiano, siamo convinti che la collaborazione tra settore pubblico e privato possa fare la differenza. Crediamo fortemente in questa sinergia e siamo molto entusiasti della costante collaborazione con Agenzia ICE e dell’accordo annunciato oggi con Regione Umbria a favore di tutte le imprese umbre che decideranno di aprirsi al digitale anche attraverso concrete opportunità di formazione e internazionalizzazione del proprio business”. 

La vetrina Made in Italy di Amazon

Con l’inaugurazione della vetrina dedicata ai prodotti tipici umbri, arriva a 15 il numero di percorsi regionali presenti all’interno della vetrina Made in Italy di Amazon, lanciata nel 2015 con l’obiettivo di valorizzare i prodotti Made in Italy delle piccole e medie imprese e degli artigiani italiani che vendono su Amazon. Ad oggi, la vetrina comprende oltre 1 milione di prodotti provenienti da 4.500 artigiani e PMI, ed è disponibile non solo per i clienti di Amazon.it, ma anche di Amazon.de,Amazon.fr, Amazon.es, Amazon.co.uk, Amazon.com, Amazon.co.jp e Amazon.ae.

Amazon ha lanciato la nuova sezione regionale dedicata all’Umbria anche grazie al contributo che deriva dal più ampio “Accordo di Collaborazione” con l’Agenzia ICE, per sostenere le piccole e medie imprese italiane aiutandole a digitalizzarsi e a vendere i prodotti locali sia in Italia che all’estero. A partire dal 2019, infatti, oltre 2.000 piccole e medie imprese italiane hanno iniziato a vendere su Amazon grazie all’accordo con Agenzia ICE, rendendo disponibili oltre 240.000 nuovi prodotti per i clienti di Amazon. Le aziende umbre interessate a far parte della vetrina Made in Italy di Amazon.it possono visitare questo link (https://www.ice.it/it/amazon-seconda-edizione )

I corsi di formazione di Accelera con Amazon

Nell’ambito dell’Intesa, le imprese interessate potranno cogliere nuove opportunità di crescita anche grazie ad Accelera con Amazon, un programma di formazione gratuito realizzato da Amazon insieme a partner istituzionali e aziende private, che nel 2021 ha visto il coinvolgimento di oltre 11.000 piccole e medie imprese italiane (PMI) e che ha l’obiettivo di accelerare la crescita e la digitalizzazione di ulteriori 20.000 PMI entro la fine dell’anno, promuovendo un percorso di formazione necessario per poter essere competitivi a livello internazionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accordo Regione-Amazon per una vetrina e-commerce Umbria. "Ecco come ho salvato la mia azienda ai tempi del Covid"
PerugiaToday è in caricamento