menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parte l'operazione “Wiki loves Perugia”: la città protagonista del web

All'iniziativa partita ufficialmente questa mattina 1° marzo hanno già aderito in 50. A presenziare anche il sindaco di Perugia Wladimiro Boccali

Si chiama operazione “Wiki loves Perugia”. Obiettivo: introdurre nella nota "enciclopedia" on-line le voci più rappresentative della città che posso andare dai beni culturali alla cultura, fino ai prodotti enogastronomici.

Base operativa delle missione sarà la biblioteca Augusta che funzionerà come punto di riferimento per coloro che da ora in avanti vorranno offrire il proprio contributo, mettendo a disposizione le fonti, le immagini di repertorio, le competenze del personale ed in particolare l'esperienza di cinque "wipediani".

All’iniziativa, partita solo cinque giorni fa, si sono iscritta già iscritti in 50 che oggi realizzeranno le prime 20 voci: tra le altre, San Francesco al Prato e la Torre degli Sciri, il Pozzo Etrusco e Sandri, Roberto Abbondanza e la torta al testo, il conservatorio Morlacchi ed il teatro del Pavone, l''Accademia di Belle Arti e il giardino del Frontone. Un accordo, inoltre, con l'Università per stranieri permetterà in seguito la traduzione dei contenuti in più lingue.

Il sindaco ha sostenuto la necessità di "costruire luoghi ideali di conoscenza e riscoperta della città, per far sì che tutti, anche i nuovi perugini, abbiano la percezione della sua bellezza", e ha fatto anche un riferimento alla politica del Comune in materia di biblioteche. "Negli ultimi difficilissimi cinque anni - ha detto - gli spazi per la lettura sono aumentati, abbiamo deciso di non mettere in vendita Villa Urbani e dare il via a quella che sarà una delle più' belle biblioteche di Italia, la biblioteca negli Arconi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento