menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Messaggio di “aiuto” su WhatsApp dopo il terremoto: è una bufala virale

Ancora la stessa catena virale di Sant'Antonio, ma con dettagli nuovi. In realtà è tutto falso

Cambia dettaglio, ma il messaggio rimane lo stesso: "Mi hanno chiesto di diffonderlo dal policlinico per il reparto di pediatria, c'è bisogno di sangue A rh negativo per una bimba che sta male... sopravvissuta al terremoto. Aiutate a diffonderlo. La referente è Elisa Montagnoli - tel. 345 0857172 Mandalo ai tuoi contatti Whatsapp per favore. Grazie!". E' questo il messaggio che sta apparendo in queste ultime ore via Whatsapp su alcuni smartphone dell’Umbria e non solo.

La bufala, già segnalata dalla polizia postale, come riportato nel nostro servizio del 1 febbraio 2016, raccomanda di non diffonderla. “Nessuna conseguenza per chi riceve il messaggio, si tratta di semplice, ed altrettanto inutile, spamming. Gli agenti si sono infatti raccomandati di non inoltrare il testo che potrebbe portare a un'infinita catena di Sant'Antonio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento