menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A un anno dalla furia del sisma, non solo macerie e lacrime: un dono speciale ai volontari che hanno aiutato gli sfollati

A distanza di un anno l’amministrazione comunale di Norcia ha voluto ringraziare  tutti i volontari che hanno contribuito a dare aiuto alla popolazione nursina in difficoltà. Donata la carta di cittadinanza europea alla Misericordia di Magione

Un anno esatto fa, una furia di 6.5 di magnitudo metteva in ginocchio un pezzo della nostra Umbria, Norcia e la Valnerina. Tante le macerie e la disperazione per quel terremoto devastante avvenuto a poca distanza da un altro importante sisma, quello del 24 agosto. E proprio oggi, lunedì 30 ottobre, sono stati premiati anche i volontari della Misericordia di Magione,  intervenuti il 30 ottobre del 2016 nelle zone terremotate poche ore dopo la scossa sismica che avrebbe provocato la distruzione di tanti paesi della Valnerina  tra l'Umbria e Marche.

Colpita profondamente anche la città di Norcia con il crollo della basilica dedicata al patrono d’Europa, San Benedetto, divenuta simbolo del tragico evento e del desiderio di rinascita. Il terremoto questa volta non procura vittime ma la distruzione è grande. Il giorno seguente al sisma il comune di Magione attiva il Centro operativo comunale (Coc) per organizzare l’accoglienza degli sfollati dalle zone del sisma, circa 300 persone, che verranno ospitati in alcuni alberghi del territorio comunale.

A distanza di un anno l’amministrazione comunale di Norcia ha voluto ringraziare  tutti i volontari che hanno contribuito a dare aiuto alla popolazione nursina in difficoltà tra cui la Misericordia di Magione che, insieme alla locale Caritas, hanno gestito con gli uffici del comune e i tanti volontari, il momento dell’emergenza.

A rappresentare la confraternita il responsabile Filippo Rigucci che così racconta la giornata: "Ci è stata donata dal sindaco Nicola Alemanno la 'Carta di cittadinanza europea' segno di stima e gratitudine a tutti i volontari che hanno dato un po' del loro tempo alle popolazioni disagiate. Donata anche una piccola maceria del sisma che verrà custodita nella nostra sede in ricordo di quel 'mostro' che ha distrutto tutto".

"Sono stati momenti difficili – commenta l’assessore Cristina Tufo – a cui abbiamo saputo rispondere con una grande organizzazione e una vicinanza di cuore a queste persone che ci auguriamo possano tornare presto alla normalità". Le celebrazioni che si sono tenute oggi a Norcia hanno visto la partecipazione dell’assessore Nazareno Annetti in rappresentanza della comunità magionese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento