rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
Cronaca

Psichiatria, collaborazione tra Unipg e il mito Cambridge

Una rapporto clinico sempre più stretto tra i due atenei dopo la visita del luminare Mark Agius nei reparti dell'Azienda Ospedaliera di Perugia


“Dopo la  visita del Prof Mark Agius  alla nostra  Università e ai centri di assistenza e riabilitazione psichiatrica , è stata  rafforzata la volontà per  collaborazione  sempre più importante tra l’Ateneo di Cambridge  e quello di Perugia”: il Prof. Sandro Elisei non ha dubbi, vista l’intesa attività svolta durante  la visita dello scienziato inglese  che ha , tra l’altro, tenuto due letture magistrali agli assistenti in formazione della Scuola di Specializzazione in Psichiatria dell’Università di Perugia,  per  poi  incontrarsi  con i medici ed  operatori della Unità di Degenza Psichiatrica dell’Azienda Ospedaliera.

“ I temi affrontati- aggiunge il Prof. Elisei sono stati diversi-, ma la base di partenza è avvenuta su un argomento di forte impatto clinico, il  trattamento dei primi esordi della schizofrenia., di cui il Prof Agius è  esperto di fama internazionale”.

Confronto e discussione che hanno evidenziato la qualità assistenziale offerta dalle strutture sanitarie che si occupano di problematiche psichiatriche: all’incontro hanno anche  partecipato  i responsabili della degenza  ospedaliera  prof. Roberto Quartesan e   Dott.ssa  Rosalba Angerosa, il Dottor Gianfranco Salierno , responsabile del Centro di Salute Mentale del  Trasimeno e  il Dottor Giampaolo  Massucci  del Centro di Salute Mentale di Bastia. “ Il Prof Agius –ha voluto sottolineare il Prof Roberto Quartesan – ha molto apprezzato  la  capacità di gestire la fase acuta della patologia, considerando il basso rapporto tra numero di posti letto e abitanti, cosi come si è soffermato sulla  eccellenza dei programmi riabilitativi attuati nei servizi territoriali”.

Il prossimo appuntamento  tra i rappresentanti delle due Università riguarderà  un progetto di ricerca congiunto e di scambio di dati per un confronto tra punti di forza e criticità dei due modelli assistenziali , progetto il cui coordinamento  è stato affidato al prof. Sandro Elisei.

L’illustre ospite  inglese ha voluto anche soffermarsi sul modello gestionale delle due strutture residenziali di tipo riabilitativo  che sono state realizzate di recente a Passignano sul Trasimeno.

“ Queste esperienze di recente istituzione, rappresentano nel panorama psichiatrico regionale una  innovazione sia per la contenutezza  dei costi , che dal punto di vista della riabilitazione vera e propria- ha evidenziato il Dottor Gianfranco Salierno , responsabile del Centro di Igiene Mentale di  Magione-. Gli ospiti delle due strutture godono ciascuno  di un progetto personalizzato che viene valutato  costantemente ,  ed i  risultati  illustrati sono stati molto apprezzati dal  Prof Agius , visto che  attengono la  scomparsa dei sintomi, l’ aumento della autonomia personale, con conseguente  riduzione dei ricoveri “,

A conferma della validità dello scambio di esperienze  dell’incontro , il Prof Agius ha  invitato i responsabili del progetto di riabilitazione dei pazienti  psichiatrici di elaborare uno studio  che dopo una discussione verrà discussione articolata sarà frutto di un articolo che verrà   pubblicato sulle più prestigiose riviste internazionali del settori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Psichiatria, collaborazione tra Unipg e il mito Cambridge

PerugiaToday è in caricamento