menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sicurezza, in arrivo da Ancona il super-poliziotto Russo: segugio anti-mafia e acchiappa latitanti

Dalle Marche all'Umbria. Da Ancona a Perugia. E' questo il nuovo viaggio professionale che dovrà essere affrontato da Virgilio Russo, 50enne della provincia di Caserta, che entrerà a far parte della Questura di Perugia con i "gradi" alla Squadra Mobile. L'annuncio è stato dato ad Ancona in queste ore durante una conferenza stampa sulla sicurezza cittadina. Dovrebbe prendere in eredità il lavoro condotto dall'ottimo Marco Chiacchiera - che ha conquistato un ulteriore scatto di carriera - che è riuscito nella non facile impresa di arginare, in anni difficili, i clan della droga a Perugia ridando sicurezza e futuro al capoluogo umbro. 

CURRICULUM. Virgilio Russo dal 1992 in polizia. Ha cominciato la sua carriera nell'8/o Reparto Mobile di Firenze, ha diretto la Polizia ferroviaria di Pisa e Livorno, nel 2003 è entrato nella questura di Lucca, dove ha diretto tra l'altro l'Ufficio immigrazione ed è stato capo di Gabinetto. Dal 2008 fino ad oggi ha diretto la Squadra Mobile della città toscana. Al suo attivo importanti operazioni, per cui ha ricevuto encomi solenni. 

Tra le altre, l'arresto di 18 persone, su 48 indagate, per traffico internazionale di auto di alta gamma gestito da casalesi trapiantati in Versilia e associati con clan romeni. Sempre in Toscana, la squadra da lui diretta ha sgominato il clan Saetta, "proiezione della camorra in Versilia", ha spiegato.  Ha diretto la Squadra Mobile di Ancona dove, tra le tante inchieste, ha coordinato indagini che hanno portato all'arresto del latitante Filippo De Cristofaro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Umbria, sanità in lutto: è morto il dottor Giulio Tazza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento