rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca

Perugia, marito violento allontanato da casa: moglie e figlia costrette a vivere nel terrore

L'uomo avrebbe installato della telecamere nell'abitazione per controllare le due donne e avrebbe preteso che la moglie estinguesse dei debiti a suo nome. C'è anche l'accusa di violenza sessuale

La Polizia ha eseguito nei confronti di un 40enne di Perugia, la misura cautelare dell'allontanamento dalla casa familiare. L'uomo risulta indagato per i reati di maltrattamenti in famiglia, violenza sessuale e lesioni personali aggravate commessi ai danni della moglie e della figlia.

Le indagini, scattate dopo la denuncia della donna, hano portato ad acquisire elementi relativi ai reati contestati all'indagato in merito a reiterate condotte di violenza e di vessazione psicologica, dettate da una volontà di controllo della moglie e della figlia, degenerati anche in episodi di violenza fisica.

La donna ha raccontato che il marito era solito controllare lei e la figlia nelle loro attività quotidiane, contattandole ripetutamente e arrivando persino ad installare delle telecamere all'interno ed all'esterno dell'abitazione familiare per monitorare i loro spostamenti.

L'uomo, inoltre, secondo quanto riferito dalla vittima, aveva anche preteso di avere dei rapporti sessuali non consenzienti; al diniego della vittima, l'aveva aggredita e percossa violentemente costringendola a ricorrere alle cure dei sanitari. L'indagato avrebbe costretto la donna a estinguere dei debiti contratti a suo nome, con versamenti per 2mila euro, somme dalla stessa risparmiate nel tempo.

Dalle indagini è emerso che l'indagato in più occasioni, avrebbe maltrattato la moglie e la figlia sottoponendo entrambe ad un perdurante stato d'ansia e di frustrazione, instaurando un clima di tensione tale che la donna era stata costretta ad abbandonare - insieme alla figlia - l'abitazione coniugale per trasferirsi a casa dei genitori, per poi determinarsi a chiedere la separazione.

Il giudice per le indagini preliminari ha emesso un'ordinanza di allontanamento immediato dalla casa familiare con divieto di avvicinamento alla persona offesa ed ai suoi familiari, alla loro abitazione e ai luoghi dagli stessi frequentati, oltre al divieto di comunicare con le vittime in qualsiasi forma e con qualsiasi mezzo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia, marito violento allontanato da casa: moglie e figlia costrette a vivere nel terrore

PerugiaToday è in caricamento