Cronaca

Aggredisce la fidanzata, la chiude in casa e la violenta per due giorni: indagato un 28enne

L'uomo è accusato anche di aver picchiato più volte la donna, minacciando di rendere pubblica la loro relazione durata un anno. Disposto dal giudice l'incidente probatorio

Il giudice per le indagini preliminari di Perugia ha disposto un incidente probatorio in merito ad un procedimento a carico di un 28enne di origini campane per violenza sessuale nei confronti una donna della provincia di Perugia.

Il giovane, difeso dall’avvocato Vittorio Lombardo è accusato di due episodi di violenza sessuale verso la donna e di stalking per i comportamenti tenuti nel corso dell’ultimo anno sempre nei confronti della ragazza con la quale aveva una relazione sentimentale.

Secondo l’accusa il 28enne avrebbe “costretto … a subire l’atto sessuale della penetrazione, colpendola immediatamente prima con uno schiaffo e tenendo un atteggiamento minaccioso”. Episodio avvenuto in casa della donna ad agosto del 2019.

Il giorno dopo, però, la donna si sarebbe recata a casa dell’indagato e lì sarebbe stata costretta “a subire l’atto sessuale della penetrazione spingendola così da farla cadere in terra, chiudendola all’interno della di lui abitazione e tenendo un atteggiamento minaccioso”.

Le accuse riguardano anche le molestie e le minacce continue nell’arco dell’anno in cui si sarebbe consumata la relazione clandestina tra i due. Il 28enne è accusato di “avere mediante l’inoltro di numerosi messaggi e comunicazioni telefoniche dal contenuto insistente e minaccioso, percosse, insulti ed atteggiamenti aggressivi, fra cui anche quello di rendere nota la relazione con la stessa; comportamenti tutti dettati dalla gelosia, procurato un grave stato d’ansia a … con cui aveva una relazione sentimentale, tanto da accedere contro la di lei volontà nell’abitazione di questa”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredisce la fidanzata, la chiude in casa e la violenta per due giorni: indagato un 28enne

PerugiaToday è in caricamento