Cronaca

Processo, plagia e picchia findanzata minorenne: "Sei solo roba mia"

Per due anni un ventenne sud-americano ha plagiato, picchiato e umiliato una minorenne che non riusciva a staccarsi da questo rapporto pericoloso.

A 17 anni è stata picchiata, umiliata e anche costretta a subire rapporti sessuali dove e quando lo decideva lui. Il "lui" è un 20enne sudamericano che dopo due anni da incubo è stato alla fine prima denunciata alla Polizia - sia dalla vittima che dagli amici di questa - ed ora deve rispondere delle accuse in processo al Tribunale di Perugia.

L'uomo, dopo aver picchiato la minore-fidanzata plagiata, obbligava ad utilizzare pesante trucco per nascondere lividi sul volto. Per coprire quel plagio violento di cui sarebbe l'autore. Ma neanche un po' di carcere ha fermato l'uomo nel continuare le violenze: nche durante il processo ha continuato a minacciare e persino a mettere in moto degli approcci con la giovane. D'altronde era convinto che quella povera ragazza - difesa dall'avvocato Maria Antonietta Gonfalonieri - era solo "roba mia".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo, plagia e picchia findanzata minorenne: "Sei solo roba mia"

PerugiaToday è in caricamento