rotate-mobile
Cronaca

Giochi erotici solo se consenzienti, nella coppia ormai separata diventa violenza sessuale

Lo ha stabilito la Corte d'appello di Perugia confermando la condanna per maltrattamenti e violenza a carico di un ex marito

L’intimità sessuale di una coppia sposata e complice è naturale, in una coppia ormai di fatto separata si può configurare come violenza sessuale.

È quanto sostiene la Corte d’appello di Perugia che ha riconosciuto penalmente rilevante “la condotta dell’imputato che costringa con violenza la moglie a subire atti sessuali”, in quanto non si può più parlare di “espressione delle abitudini sessuali della coppia” perché “avvenuto in contesto connotato da plurimi episodi di vessazione e maltrattamenti, di carattere fisico e morale, subiti dalla vittima”.

Violenze e soprusi che “avevano provocato una condizione di separazione fisica tra i due coniugi e avevano ridotto la donna in condizione di forte assoggettamento psico fisico nei confronti del marito”.

I giudici di appello hanno confermato la condanna “per i delitti di maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale per aver maltrattato la moglie con plurime condotte di vario tipo – minacce, aggressioni, percosse - nonché per averla costretta a subire atti sessuali trovandosi il più delle volte sotto l’effetto di sostanze alcoliche”.

La difesa dell’imputato aveva contestato il reato di violenza sessuale riconducendo gli gli episodi “nelle consuetudini sessuali della coppia e ritenendo contraddittorie le dichiarazioni della persona offesa”. La Corte ha ritenuto, invece, “che il rapporto di coppia fosse ormai definitivamente deprivato dall’unione morale tra i coniugi, ma anche di quella fisica e che quel ‘gioco erotico che si faceva da vent’anni’ aveva perduto il significato che lo aveva caratterizzato in origine e aveva, invece, rivestito le connotazioni di atto unilaterale e violento”, integrando il reato di violenza sessuale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giochi erotici solo se consenzienti, nella coppia ormai separata diventa violenza sessuale

PerugiaToday è in caricamento