menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Violenza sessuale su una bimba piccola, mamma e "amico" di chat puntano allo sconto di pena

Entrambi ammessi al rito abbreviato. Si torna in aula a settembre. Il padre della piccola ex compagno della donna inquisita, si è costituito parte civile

Puntano a uno sconto di pena un brindisino di 50 anni e una giovane mamma umbra inquisiti dalla procura per violenza sessuale ai danni di una bimba, all’epoca dei fatti, di appena sette anni. Questa mattina, in sede di udienza preliminare, sono stati ammessi al rito abbreviato incassando così lo sconto di un terzo sul’eventuale pena. Per entrambi la discussione è stata fissata al 6 settembre prossimo. Ammessa anche la costituzione di parte civile del padre della piccina, ex compagno della donna , accusata di aver inviato materiale dal contenuto sessuale al 50enne, utilizzando la bambina.

Scambio di foto e video hard della figlia piccola: chiesto il rinvio a giudizio per la mamma e l'amico di chat

A chiedere il giudizio per entrambi è stato il pm Massimo Casucci che ha coordinato le indagini; la donna (per cui era scattato anche l’arresto) avrebbe scambiato con l’uomo, conosciuto attraverso una chat, il materiale choccante (foto e video). Il brindisino, anche lui raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, avrebbe invece richiesto e “diretto la realizzazione” di foto e video ai fini sessuali realizzati dalla donna stessa, coinvolgendole entrambe, si legge nelle carte, “in videochiamate a sfondo sessuale”. Ora si torna in aula a settembre. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Come ti frego il pacco lasciato dal corriere… se non sei svelto a ritirarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento