menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La badante sexy porta in tribunale il figlio della sua assistita: "Mi ha violentato"

Il processo vede accusato di violenza sessuale un perugino che a sua volta ha denunciato la donna di furto quando lavorava nella casa della madre allettata dopo un ictus

Aveva assunto quella badante, giovane e di bell'aspetto, per poter dare una assistenza alla madre anziana rimasta vittima di un grave ictus. Pochi mesi dopo si è trovato una denuncia per violenza sessuale. L'accusa: aver palpeggiato seno e sedere della badante. Poi la presunta fuga dal'appartamento per evitare la reazione della donna. L'uomo, un perugino, ha respinto sempre tutte le accuse ma la storia è finita oggi in tribunale.

La vicenda però non finisce qui,  dato che il figlio, dopo quelle accuse per violenza sessuale piombate tra capo e collo, ha denunciato la donna. A quel punto la badante ha riposto con un’altra querela, ma questa volta per calunnia. Chiamata a testimoniare anche la madre che però non è mai stata sentita, dato che, a causa della lentezza giudiziaria, è volata all’altro mondo prima che potesse salire sul tavolo dei testimoni. L’uomo, oggi, 10 febbraio, non si è presentato in aula, mentre per la donna, difesa dall'avvocato Mario Francavilla, è stato chiesto un interprete. Prossima udienza a un non vicino 23 febbraio 2016

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento