Cronaca

Ragazzina violentata in centro a Perugia, l'aggressore arrestato dai Carabinieri

Si tratta di un ragazzo di 19 anni. E' accusato di un'altra violenza sessuale, a danno di un'amica minorenne, avvenuta a gennaio in un centro commerciale

I Carabinieri della Compagnia di Perugia hanno arrestato il diciannovenne accusato di aver violentato una ragazza di 15 anni in centro storico la settimana scorsa. Al giovane sarebbe attribuita una seconda vilenza a danno di un'altra ragazza in un centro commerciale, sempre di Perugia.

Il primo episodio ricostruito dai carabinieri, coordinati dalla Procura della Repubblica, risale a gennaio e sarebeb avvenuto in un centro commerciale. Il ragazzo avrebbe convinto un'amica, minorenne, a seguirlo in un luogo appartato, costringendola a subire atti sessuali. La ragazza, impaurita e sotto choc, non sarebbe riuscita ad urlare né chiedere aiuto e non avrebbe reagito, impossibilitata dalla forza fisica del giovane. Solo dopo alcuni giorni si è decisa a denunciare l’aggressore.

Il secondo episodio è accaduto l’11 giugno, in centro storico. Secondo la ricostruzione dei militari, il ragazzo avrebbe conosciuto la minorenne in un bar del centro storico e con il pretesto di fumare una sigaretta, l’avrebbe invitata a uscire dal locale. Condotta la giovane in un luogo appartato, un vicolo del centro, l'avrebbe costretta a subire un rapporto sessuale contro la sua volontà. La giovane avrebbe cercato di divincolarsi e di fuggire, riuscendo a colpire con un calcio l'aggressore e rifugiarsi nel locale, dai suoi amici, ai quali avrebbe raccontato tutto. Condotta in ospedale le erano state riscontrate lesioni giudicate guaribili in 40 giorni, confermando la resistenza opposta dalla giovane e la colluttazione con l'aggressore.

Il diciannovenne è stato portato in carcere a Capanne.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzina violentata in centro a Perugia, l'aggressore arrestato dai Carabinieri

PerugiaToday è in caricamento