menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Molestie e palpeggiamenti in corsia, due specializzande denunciano un medico

Le giovani sono già state sentite dagli investigatori. Lunedì l'interrogatorio di garanzia

Molestie sessuali sia verbali sia fisiche. Diverse le circostanze di proposte e avances a sfondo sessuale a due specializzande dell’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia da parte di un dirigente medico di un reparto e almeno due episodi di palpeggiamenti e sfioramenti, nel 2019 e nel 2020.

Il dirigente medico, difeso dall’avvocato Nicola Barocci, è stato sospeso per sei mesi dal giudice per le indagini preliminari Natalia Giubilei e lunedì verrà sottoposto all’interrogatorio di garanzia.

Le due specializzande, due ragazze trentenni, hanno denunciato all’Azienda ospedaliera di Perugia e alla Procura di essere state vittime, in due episodi distinti, di palpeggiamenti al seno e alle parti intime all’interno del reparto e proprio dal responsabile che le seguiva. Le due ragazze sono già state sentite dai Carabinieri sui fatti denunciati.

Il procuratore Raffaele Cantone ha affidato al sostituto procuratore Carmen D’Onofrio le indagini e ai carabinieri della sezione di polizia giudiziaria, guidata dal tenente colonnello Giovanni Mele.

Oltre alla sospensione a carico del dirigente medico, un cinquantenne, è stato avviato anche il procedimento disciplinare da parte dell’Azienda ospedaliera.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento