menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Matrimonio da incubo: anni di botte davanti ai figli, a processo il marito “padrone”

Il calvario di una donna. Pedinamenti, violenze e la più atroce delle minacce: "Ti tolgo i figli se mi denunci"

Un matrimonio ben presto diventato un tunnel di dolore e sopraffazione, bel lontano da quell’ideale d’amore che aveva sperato. la donna, oggi costituitasi parte civile, ha trovato il coraggio di denunciare il suo "aguzzino", accusato di maltrattamenti in famiglia, con l'aggravamente di aver reiterato i suoi presunti comportamenti violenti davanti ai figli minorenni; il Pm  ha disposto il rinvio a giudizio e per l'imputato. 

La donna, moglie e madre di due figli piccoli, all'epoca dei fatti, ha trovato in quel marito il suo calvario, come si legge dal capo d'imputazione: "Botte, minacce, sopraffazione. La donna, viveva in un regime vessatorio e mortificante". Un padre padrone che constantemente monitorava la sua vita e i suoi spostamenti, privandola della sua stessa libertà. Ma non finisce qui perchè il marito l'avrebbe picchiata anche di fronte ai suoi figli, minacciandola che se avesse provato a sporgere denuncia, non gli avrebbe fatto mai più rivedere le sue due creature. Si torna in aula in prossimo 27 aprile. La donna è difesa dall'avvocato Francesco Gallo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento