Minaccia e perseguita la ex, la figlia e gli amici, arrestato dai Carabinieri di Foligno

L'uomo è finito agli arresti domiciliari su disposizione del giudice del Tribunale penale di Spoleto

I Carabinieri di Foligno, comandati dal maggionre Alessandro Pericoli Ridolfini, hanno eseguito una misura cautelare a carico di un 28enne accusato di violenza di genere.

I militari hanno messo agli arresti domiciliari il 28enne accusaro di aver maltrattato e perseguitato, ripetutamente, la ex compagna e la figlia di quest’ultima, ma anche di aver minacciato e malmenato amici e parenti delle vittime, utilizzando anche un coltello.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli arresti domiciliari sono stati disposti dal giudice del Tribunale penale di Spoleto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carlo Acutis, tante le richieste di visita: posticipata la chiusura della tomba del beato

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 14 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 15 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 16 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Flash | Ordinanza regionale della Tesei: alternanza lezioni a distanza e da casa per studenti delle Superiori

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento