menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pesta a sangue la compagna, i vicini la salvano: 40enne arrestato

L'uomo è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia. E' stata una chiamata al 113 a segnalare agli agenti le grida disperate della donna

Un italiano di 40 anni è stato arrestato dalla polizia di Foligno per maltrattamenti nei confronti della compagna. Una concitata chiamata al 113, con la quale venivano segnalate grida di una donna proveniente da un appartamento, hanno fatto scattare l'allarme e gli agenti in pochi minuti sono riusciti ad individuare l'abitazione dalla quale provenivano richieste di aiuto. 

 L’intervento si è dimostrato fin da subito complesso; infatti, nonostante le loro concrete insistenze, gli operatori non sono riusciti ad accedere subito all’appartamento a causa della determinazione dell’uomo che si trovava all’interno e che si rifiutava di aprire la porta. È stata invece la donna che pochi istanti dopo è riuscita a sbloccare l’ingresso e a far entrare gli agenti, che l’hanno trovata in lacrime. Ha così raccontato delle violenze verbali e fisiche subite dal suo compagno, che  è stato accompagnato al Commissariato e  identificato.

La donna, dopo aver ricevuto le cure dai medici dell'ospedale di Foligno, ha denunciato l'uomo, raccontando così il vortice di maltrattamenti subiti. Per l'uomo è scattata la convalida dell'arresto: il giudice ha disposto di lasciare immediatamente la casa familiare, e di non farvi rientro senza apposita autorizzazione, e di non fare ingresso per nessun motivo nel territorio del comune di Foligno senza apposita autorizzazione del Tribunale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento