Cronaca Giano dell'Umbria

Perseguita la ex moglie e le distrugge il negozio: arrestato dai Carabinieri

I fatti sono avvenuti a Giano dell'Umbria. Il giudice ha disposto il divieto di avvicinamento e la firma quotidiana in caserma

Perseguita la ex moglie e le distrugge il negozio e finisce in manette.

I Carabinieri della Stazione di Giano dell’Umbria hanno arrestato in flagranza di reato per le ipotesi di reato di maltrattamenti in famiglia e tentate lesioni aggravate un 56enne di origini laziali.

I militari sono intervenuti su richiesta della ex moglie dopo che l'uomo si è presentato presso il negozio gestito dalla donna e, in evidente stato di agitazione, ha più volte minacciato di morte e tentato di aggredire fisicamente la signora, oltre che distruggere tutto il negozio, rovesciando mobilio e oggetti per terra.

L’episodio, secondo quanto riferito dalla donna, è l’ultimo di una serie di violenze fisiche e psicologiche che vanno avanti da mesi, fino a quando, nello scorso mese di gennaio, la donna ha denunciato il tutto ai Carabinieri di Giano dell’Umbria.

Il giudice per le indagini preliminari di Spoleto ha disposto la convalida dell’arresto e l’applicazione della misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa, oltre all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perseguita la ex moglie e le distrugge il negozio: arrestato dai Carabinieri

PerugiaToday è in caricamento