menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In fuga con il figlio dal marito violento che la minaccia con l'acido, denunciata per sottrazione di minore

La donna, nel tempo trascorso tra la denuncia e il processo, ha ottenuto il divorzio e l'affido esclusivo del figlio

Scappa dal marito violento che minaccia di sfregiarla con l’acido e finisce sotto processo per sottrazione di minore. Nel frattempo l’uomo, uno straniero, è stato condannato per maltrattamenti e violenza, è arrivata la sentenza di divorzio e di affido esclusivo del figlio alla donna.

La donna, difesa dall’avvocato Giuseppe Alfì, aveva deciso di fuggire dopo una vita coniugale fatta di violenze e minacce. Botte, insulti, minacce, compresa quella dell’utilizzo dell’acido per sfigurarla. Un crescendo di violenza che la donna aveva sopportato finché sola, ma quando era arrivato un figlio, vittima di violenza anch’esso, aveva deciso di dire basta. Scappando.

Gli episodi che l’avevano indotta a fuggire erano stati un’aggressione con il figlio in braccio, con tanti di schiaffi anche al piccolo e quello occorso ad una festa, quando il padre aveva lanciato per aria il figlio senza preoccuparsi di riprenderlo. Cosa che avevano fatto degli amici di famiglia presenti.

L’allontanamento da casa, però, aveva fatto scattare la denuncia da parte dell’uomo (a sua volta sotto processo per maltrattamenti, con condanna in un altro tribunale d’Italia).

Tra la denuncia, l’apertura del fascicolo e l’inizio del processo, la donna ha ottenuto il divorzio e l’affidamento esclusivo del figlio, segno che il giudice civile ha ritenuto la fuga della donna dettata dallo stato d’emergenza. Ipotesi che il difensore intende far valere anche in sede penale domani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento