Massacra di botte la moglie, poi cosparge di benzina gli agenti e minaccia di bruciarli vivi

La donna, insieme ai figli, è stata collocata in una struttura protetta. Dopo l'ultimo, pesante episodio, per l'uomo è scattata la misura cautelare del divieto di avvicinamento

Una storia di violenze lunga un decennio quella a cui sarebbe stata sottoposta una donna, picchiata e maltrattata dal marito anche in presenza dei loro figli minori. L’ultimo, pesante episodio era accaduto ad aprile quando la vittima, picchiata con calci e pugni in faccia, aveva allertato gli agenti del Commissariato di Assisi per mettere fine alla violenza del marito.

Ma una volta arrivati in soccorso, i poliziotti erano stati minacciati dall’uomo, tanto da arrivare a cospargere la loro divisa con la benzina e minacciando con l’accendino di dar fuoco a tutto e a tutti. Dopo averlo bloccato, l’uomo, di origine albanese, era stato arrestato ma solo all’indomani la storia di maltrattamenti subiti si sarebbe svelata in tutta la sua tragicità. Storia, secondo il drammatico racconto della donna, fatta di vessazioni fisiche e psicologiche subite in silenzio per proteggere i figli che intanto assistevano alle violenze.

Ora nei confronti dell’uomo è scattata l’ordinanza di applicazione di misura cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Perugia, eseguita dagli agenti del Commissariato assiate. All’uomo, al quale è stato imposto di abbandonare la casa familiare è stato prescritto anche il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalle vittime, di mantenere una distanza di almeno 500 metri dalle persone offese nonché di comunicare con essi con qualsiasi mezzo anche con strumenti informatici o telematici.

La donna dopo l’ultimo grave episodio di violenza avvenuto ad aprile, ha deciso di lasciare con i figli di lasciare la casa e trovare rifugio presso l’abitazione di amici. Sul caso è intervenuto anche il Tribunale per i Minorenni di Perugia per sospendere la potestà genitoriale dell’uomo nei confronti dei suoi due figli che, insieme alla madre, sono stati affidati ai Servizi Sociali di Assisi per il collocamento in una struttura protetta. 

Potrebbe interessarti

  • Alcol denaturato, un potente disinfettante per l'igiene domestica

  • Pancia gonfia, ecco le cause e i rimedi naturali

  • Spazzatura, come disinfettare i bidoni ed evitare il cattivo odore, specie d'estate

  • Peperoncino, tutti i pro e i contro di una spezia molto amata da tanti

I più letti della settimana

  • Tragedia in ospedale, cade dalle scale e muore a 26 anni

  • Sostiene un esame a Medicina e precipita dalle scale dell'Ospedale: muore a soli 26 anni

  • Tragedia in centro storico, ragazza di 28 anni trovata morta

  • Tragedia all'ospedale, studentessa universitaria cade dalle scale e muore

  • Investito sulla E45, il testimone: "Ho cercato di convincerlo a salire in auto, poi si è lanciato sulla strada"

  • Umbria, sparatoria in pieno centro a Terni: carabiniere ferito

Torna su
PerugiaToday è in caricamento