rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Cronaca

La sequestra in casa, la picchia e la violenta: fidanzato aguzzino alla sbarra

Secondo l'accusa, la donna sarebbe stata anche violentata dal suo compagno, percossa e trascinata per un braccio nella camera da letto, fino a subire-come riportato dal capo d'accusa- atti sessuali contro la sua volontà

L’amore che si trasforma in un incubo, in un tunnel di violenze e vessazioni che l'avrebbero costretta a subire la furia del suo compagno, oggi finito a processo con l’accusa di maltrattamenti in famiglia, violenza sessuale e sequestro di persona. A finire alla sbarra, è il compagno della  vittima delle presunte vessazioni; oggi davanti al giudice hanno sfilato i testimoni del pm, tra cui anche il vicino di casa della coppia che all’epoca viveva in un appartamento a Perugia. "La signora era scossa, diceva di essere stata malmenata, e di essere stata chiusa dentro casa tanto da essere stata costretta ad affacciarsi sul balcone per chiedere aiuto".

Pestata dal marito per vent'anni, poi trova la forza di denunciare: "Voleva uccidere me e i figli"

I fatti si sarebbero consumati da agosto 2013 a maggio 2014; secondo l'accusa, l'imputato-difeso dall'avvocato Rossano Monacelli- avrebbe reiteratamente inveito contro la compagna, aggrendendola fisicamente in varie parti del corpo "realizzando tali condotte in stato di ebrezza alcolica, vessandola e umiliandola continuamente"- si legge nel capo d'imputazione. In un'altra occasione ancora, l'avrebbe ancora aggredita fino a ferirla, procurandole lesioni personali consistenti in un trauma contusivo in viso e alla mandibola sinistra, con una prognosi di qualche giorno. Ma, secondo l'accusa, la donna sarebbe stata anche violentata dal suo compagno, percossa e trascinata per un braccio nella camera da letto, fino a subire-come riportato dal capo d'accusa- atti sessuali contro la sua volontà. 

Beve, gioca tutto alle slot, stupra e pesta a sangue la moglie: allontanato da casa“

L'imputato dovrà anche rispondere di sequestro di persona, dopo una violenta lite tra i due, l'avrebbe privata della sua libertà personale, chiudendola a chiave all'interno dell'appartamento e allontanandosi. Si tornerà nuovamente in aula il 7 febbraio 2017 con l'ascolto di tre testimoni. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La sequestra in casa, la picchia e la violenta: fidanzato aguzzino alla sbarra

PerugiaToday è in caricamento