menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Donna sequestrata e picchiata a Gualdo Tadino, l'aggressore fa ricorso contro l'arresto

Richiesta al tribunale del Riesame per valutare le prove raccolte contro l'uomo

Una richiesta di Riesame sulla misura cautelare, ma anche una mossa per accedere a tutti gli atti contenuti nel fascicolo. È quanto sta valutando il legale, l’avvocato Giacomo Manduca, dell’uomo arrestato a Gualdo Tadino per aver sequestrato, picchiato e violentato una signora, dopo averla assunta come badante.

Follia a Gualdo, sequestra per giorni una donna: la vittima legata al letto, picchiata e abusata

L’uomo è già stato interrogato e ha respinto tutte le accuse, ha negato di aver scattata la fotografia e di averla pubblicata sui social. Men che meno di aver percosso o legato la donna. I rapporti sessuali sarebbero stati consensuali. Sul suo capo anche quanto detto dallo stesso sindaco di Gualdo Tadino e dei precedenti di polizia e penali che pendono sulla testa dell’arrestato.

Sequestra e violenta una donna, il sindaco: "Ho segnalato questo soggetto più volte. Pena esamplare"

L’avvocato Giacomo Manduca sta valutanto il ricorso al tribunale del Riesame dopo che il giudice ha convalidato l’arresto e la misura cautelare in carcere.

L’arresto era scattato dopo che la figlia della donna aveva visto una foto della donna, legata, e un messaggio scritto dall’uomo. “Il mio assistito presenta dei problemi psichici tanto da essere seguito dal Centro di salute mentale – ha riferito l’avvocato Giacomo Manduca – Nega tutti gli addebiti. Adesso guarderemo le carte, ma posso anticipare che chiederemo l’acquisizione dei documenti sanitari del mio assistito e una perizia psichiatrica”.

Sequestra e lega al letto una donna, l'autore è un uomo pericoloso, segnalato e che ha terrorizzato i vicini

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento