rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Cronaca

Violenza sessuale su bambina di 7 anni ospite di una casa d'accoglienza: giovane condannato

Il collegio giudicante ha disposto anche l’interdizione perpetua dai pubblici uffici

Un giovane di 27 anni è stato condannato a 2 anni di reclusione dal collegio giudicante del Tribunale penale di Perugia per violenza sessuale nei confronti di una bambina, con la pena accessoria dell’interdizione perpetua dai pubblici uffici e un risarcimento a favore della vittima e della madre.

La violenza sarebbe avvenuta quasi sei anni fa all’interno di una comunità di accoglienza per giovani e famiglie in difficoltà nella provincia di Perugia dove la bambina era ospite con la madre, insieme con il giovane accusato.

Secondo la Procura perugina, il ragazzo avrebbe “preso in braccio la minore stringendola e cingendola a sé, pertanto, con violenza e con modalità repentine e inaspettate tali da non consentire una non tempestiva reazione, tentando di baciarla e palpeggiandola ripetutamente nelle zone intime”.

Il giorno dopo, la madre avrebbe portato la bambina dal medico di base segnalando le presunte violenze, ma il medico non avrebbe riscontrato segni che potessero ricondurre alla violenza. Per la Procura, invece, il dottore avrebbe “omesso di riferire all’autorità giudiziaria quanto riscontrato nel corso della visita alla bambina e, durante la quale, a seguito del racconto della madre in merito ad un racconto di abusi sessuali subiti dalla minore la sera precedente, sono state esaminate le zone intime”.

La posizione del medico era stata stralciata (e poi assolta) rispetto a quella del giovane, insieme con quella di un sacerdote (poi prosciolto) che avrebbe avvertito l’imputato delle indagini, permettendogli di scappare.

Il giovane imputato per violenza era difeso dall’avvocato Elodia Mirti. La madre della vittima si è costituita parte civile tramite l’avvocato Nada Lucaccioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza sessuale su bambina di 7 anni ospite di una casa d'accoglienza: giovane condannato

PerugiaToday è in caricamento