menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Multe e processi per chi brucia sterpaglie e provoca incendi, i consigli dei Vigili del fuoco

La legge vieta di bruciare sterpaglie e residui di potature, soprattutto in presenza di forte vento per il rischio di incendi. Alcuni degli interventi di questi giorni sono dovuti al mancato rispetto delle norme

L'usanza di bruciare sterpaglie e ripulire i fondi agricoli con il fuoco è molto pericolosa e vietata dalla legge.

Alcuni degli incendi che hanno impegnato i Vigili del fuoco della provincia di Perugia in questi giorni sono dovuti proprio all'usanza di accendere fuochi per bruciare sterpaglie e residui di tagli e potature.

Il Comando dei Vigili del fuoco, oltre alle campagne informative annuali, ricorda che a maggior ragione in condizione meteo avverse come in presenza di vento di queste ultime ore, è vietato accendere fuochi di qualunque genere anche per bruciare resti di potature e simili.

L'eventuale accensione di fuochi, oltre che essere pericolosa, è vietata e pesantemente sanzionata a livello amministrativo (leggi multa) e può comportare anche rivolti penali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento