rotate-mobile
Lunedì, 4 Luglio 2022
Cronaca

Video poker, Niente cartelli su rischi dipendenza? Multa da record

Dal primo gennaio baristi, commercianti e imprenditori rischiano 50mila euro di multe se non esporranno i cartelli sui rischi per la salute derivanti dai giochi online e gratta e vicin

Questo video poker può nuocere gravemente alla salute. Non solo più sulle sigarette, ma ora gli avvertimenti “sanitari” saranno obbligatori ora anche per tutti i locali umbri che ospitano i piccoli casinò approvati dallo Stato oppure vendono anche i più comuni gratta e vinci. I cartelli sulle ludopatie potenziali per i giocatori accaniti saranno obbligatori dal primo gennaio del 2013 come conferma Confcommercio di Perugia che aveva chiesto una proroga. L’obiettivo è quello di avvertire – decreto Balduzzi – che esiste un forte rischio di dipendenza dalla pratica dei giochi con vincite in denaro.

E chi non espone i cartelli rischia invece multe pesantissime di molte migliaia di euro fino addirittura alla chiusura. La cifra: cinquantamila euro,  che  per le violazioni relative agli apparecchi da gioco  si applicano al solo soggetto titolare della sala  o del punto di raccolta dei giochi, ovvero al pubblico esercizio.  I cartelli devono anche riportare le indicazioni per chi già dipendente vuole uscirne attraverso dei veri e propri centri specializzati. .In Umbria, ad oggi l'Asl 1 e l'Asl 2 si sono già attivate, e hanno predisposto i cartelli, che sono scaricabili dal rispettivo sito, e da quello della Confcommercio della provincia di Perugia www.confcommercio.pg.it.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Video poker, Niente cartelli su rischi dipendenza? Multa da record

PerugiaToday è in caricamento