menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La curiosità: sul web impazza il cliccatissimo video di una cinese che canta in perugino

Dal canale youtube la cliccatissima esibizione di Heidi Li, giovane cantante cinese

Una cinese di Hong Kong che parla (e canta) col dónca non s’era mai vista. Eppure la lingua del Grifo deve essere entrata nella circolazione sanguigna di Heidi Li, raffinata cantante jazz (per vocazione) e operatrice informatica (di mestiere), ormai pienamente entrata nello spirito della Vetusta.

Tanto da aver registrato e postato sul web  una cliccatissima clip in cui interpreta magistralmente la canzone “Tuquì”, termine che in lingua perugina sta per “qui”. Sono parecchie migliaia le visualizzazioni che confermano l’eccezionale riscontro di questa operazione di contaminazione musicale, culturale e antropologica.

Heidi, autodefinita “singer and songwriter” (cantante e compositrice), si esibisce con un gruppo internazionale che asseconda il suo stile free jazz e gira per locali di tendenza. Recentemente ha contribuito al lancio delle magliette della serie “erremoscia”, una nuova avventura di Jean Luc Bertoni, grafico creativo, editore, animatore di numerose iniziative benefiche e culturali, legate al Cesvol e all’associazionismo filantropico. Le magliette portano parole come “bulo”, “marampto”, “togo”, con le relative traduzioni in lingua.

Perfino le istruzioni per il lavaggio sono spiritosamente scritte nella lingua di Claudio Spinelli. Numerosi i luoghi identitari ripercorsi nel video: dalle scale mobili all’Acquedotto, da corso Vannucci ai giardinetti Carducci, ai “baracconi”.

"Tuqui" è un testo scritto dalla cantante Emy Steri ed è una parodia poetica del brano originale "Sto qui", scritta in italiano dall’amica Heidi Li, che vive in Italia ormai da 5 anni.La versione perugina è nata come un gioco, per alleggerire la frustrazione di un amore, immaginato come non corrisposto.

Numerose le espressioni nella lingua perugina, come quando Heydi, in cerca dell’innamorato che le sfugge, gli si rivolge chiamandolo “bucciotto, dua sè gito?”. Sta di fatto che Heydi Li è ormai a pieno titolo puella perusina e va particolarmente fiera di essere entrata nello spirito della città che l’ha accolta con affetto e simpatia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento