rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Norcia

Radiato dai promotori finanziari l'ex vice-sindaco di Norcia: sei milioni di risparmi spariti

E' accusato di truffa e appropriazione indebita di sei milioni di euro di risparmi. Una ventina di denunce presentate contro Adriano Di Stefano, ex giovanissimo vice-sindaco di Norcia. In atto una inchiesta della magistratura

L'ex vice-sindaco di Norcia, Adriano Di Stefano, al centro di accuse per truffa per la sua attività di promoter finanziario, è stato ufficialmente radiato dall'albo dei promotori finanziari.La decisione porta la firma della Consob di Milano che ha spiegato la sentenza con le seguenti accuse: "tra le colpe del promotore, alcune al vaglio anche della magistratura, l'indebita acquisizione delle somme affidategli dai clienti". Su Di Stefano sta anche indagando la magistratura spoletina. All'ex promoter e amministratore i clienti aveva affidato qualcosa come sei milioni di euro da investire in alcune operazioni finanziarie.

Gli accertamenti sull'attività di Adriano Di Stefano erano iniziati all'inizio del 2011, in seguito a una denuncia presentata da un cliente di Norcia relativa a degli investimenti per diverse migliaia di euro. Nel corso del tempo le denunce sono salite intorno alla ventina. 

Le ipotesi di reato vanno dall'appropriazione indebita alla truffa per l'istituto di credito con cui operava come collaboratore. Dopo l'inchiesta Adriano Di Stefano aveva deciso di dimettersi dal suo incarico di vicesindaco e assessore al Turismo del Comune di Norcia.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Radiato dai promotori finanziari l'ex vice-sindaco di Norcia: sei milioni di risparmi spariti

PerugiaToday è in caricamento