menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il cantiere dimenticato all'ingresso del centro storico: "Nessun progetto di recupero per Viale Indipendenza"

Dal giugno 2016, quando il muro di contenimento di viale Indipendenza ha subito un considerevole cedimento, è stato soltanto messo in sicurezza, con delle travi di legno. Niente altro nonostante fosse sulla strada principale che porta al centro storico di Perugia. La situazione di provvisorietà in cui si trova il muro impedisce l’uso del marciapiede sottostante e il parcheggio delle auto negli stalli di sosta dando un senso di squallore e di trascuratezza ad uno dei punti più panoramici della città. Il cantiere è diventato oggetto di discussione in consiglio comunale dopo l'interrogazione della minoranza.

"Non è visibile nessun intervento manutentivo del muro in questione bloccato solo da assi in legno, nastri di pericolo bianchi e rossi e da transenne: ha scritto il consigliere del Pd Bori che teme anche per l'immagine di Perugia recentemente finita nel tritacarne mediatico del sisma, anche se distante 100 chilometri dalla Valnerina. "La città di Perugia - ha continuato Bori - è vittima di una disinformazione da parte dei media in relazione agli eventi sismici del 24 agosto, del 26 ottobre, del 30 ottobre 2016 e del 18 gennaio 2017, che la vedono indicata tra le città terremotate, la lunga crepa lungo il muro danneggiato può essere travisata e non aiuta a recuperare l’immagine della città". Bori ha chiesto l'intervento immediato della Giunta comunale per la sistemazione del muro contenitivo di viale Indipendenza" e di conoscere "quali i tempi previsti per tali interventi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento