menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Viadotto "preoccupante" a Ponte San Giovanni, l'Anas: "Lavori entro l'anno"

Dopo la segnalazione del geometra Roberto Davoli, che chiedeva un rapido intervento di messa in sicurezza, arriva la risposta di Anas. Il viadotto “pericoloso” di Ponte San Giovanni, quello che aveva fatto scattare l'allerta per le condizioni dei piloni, è già nel mirino di Anas

Dopo la segnalazione del geometra Roberto Davoli, che chiedeva un rapido intervento di messa in sicurezza, arriva la risposta di Anas. Il viadotto “pericoloso” di Ponte San Giovanni, quello che aveva fatto scattare l'allerta per le condizioni dei piloni, è già nel mirino di Anas. Spiega la società in una nota inviata alla redazione di PerugiaToday: “Il viadotto che sovrappassa la E45 in corrispondenza dell’innesto del raccordo Perugia-Bettolle, in località Ponte San Giovanni, è interessato dal fisiologico deterioramento degli strati superficiali del calcestruzzo, causato nel tempo dagli agenti atmosferici (carbonatazione). Gli interventi di risanamento - già eseguiti su altri viadotti nell’ambito delle normali attività di manutenzione straordinaria - sono in corso finale di progettazione e saranno eseguiti nel corso dell’anno”.


Insomma, secondo Anas i lavori stanno per iniziare. Secondo quanto denunciato dal geometra la situazione dei pilone è dovuta al deterioramento delle caratteristiche meccaniche dei materiali, utilizzati in particolare negli anni '60/'70, che col trascorrere del tempo infatti aumentano la porosità del calcestruzzo portando al degrado l'armatura"- spiega il geometra. "Si consiglia e si chiede un 'intervento immediato - conclude - in quanto i segnali di preavviso sono scarsi e l'unico segno premonitore è proprio l'espulsione dei detriti perché l'armatura spinge sul calcestruzzo e la parte esterna cede".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento