menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ai nastri di partenza un mega progetto di riqualificazione di via Volte della Pace

La segnalazione dell’11 ottobre 2016 su Perugia Today (“Via Volte della Pace ovvero Via delle siringhe”) non è rimasta inevasa

La segnalazione dell’11 ottobre 2016 su Perugia Today (“Via Volte della Pace ovvero Via delle siringhe”) non è rimasta inevasa. Il lettore Carlo Sargenti ha avviato un’interlocuzione (“lanciato una sfida”, scrive) col Comune di Perugia per la riqualificazione di Via Volte della Pace, che mette in comunicazione piazza Matteotti con via Bontempi.

In questo scuro rimbocco, antica Via delle Stalle, pare sia avvenuto l’omicidio che avrebbe portato a morte Porzia e il suo amante (“La bella in mano al boia”, di Uguccione Ranieri di Sorbello). Nel 1492, data la sua posizione defilata, il rimbocco ospitò case di prostituzione, qui trasferite da Malacucina (zona compresa tra le attuali via Mazzini e via Fani).

Pare che qui risiedessero i Feciali che avevano potere di stringere pace con popoli vicini o tra gli stessi perugini. Vi si trovarono reperti che si riferivano a un Tempio della Pace d’epoca romana. Insomma: un rimbocco antico e fotografatissimo da turisti di ogni dove. Ma il degrado è ormai imperante. Da qui l’importanza della proposta. La Consigliera Lorena Pittola, delegata dal Sindaco per il progetto Artbonus, ha accettato la sfida ed ha invitato, giovedì 27 aprile alle ore 21 alla Sala Della Vaccara, i proprietari e i residenti della via ad un incontro con il sindaco Andrea Romizi, per informarli di alcune proposte di manutenzione e miglioramento di via Volte della Pace.

L’incontro fa seguito ad un limitato intervento di ripulitura delle volte e del muro della via stessa, effettuato un paio di mesi fa. L’operazione era orientata alla valorizzazione non solo della via storica, ma anche delle abitazioni e delle attività economiche che vi si affacciano. Il Comune conta di effettuare questo intervento in collaborazione con i residenti, in quanto le mura che fiancheggiano la via sono private, quindi si sta costituendo un comitato per le adesioni presso il negozio “Profumi di Perugia”, uno dei promotori dell’iniziativa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento