Via Ulisse Rocchi, paura in un locale "il Cedro": straniero minaccia con una bottiglia i clienti

I Carabinieri della Compagnia di Perugia sono dovuti intervenire per fermare la furia cieca di un tunisino, nullafacente, di 19 anni che ha minacciato proprietari e avventori con una bottiglia di birra rotta. Arrestato

Ancora un brutto episodio di criminalità in via Ulisse Rocchi, a pochi passi dall'Arco Etrusco, vero simbolo del capoluogo. Dopo il fenomento dello spaccio - molte le retate della Squadra Mobile e dell'Arma - crescono anche azioni violente, minacce e soprusi portati avanti da spacciatori stranieri.

L'ultima azione violenta porta la firma di un tunisino, clandestino e nullafacente di appena 19 anni. Ha fatto irruzione in un esercizio commerciale - il Cedro - dove per ragioni ancora da accertare ha minacciato i titolari e i clienti con una bottiglia rotta. E se non fossero stati i Carabinieri ad intervenire poteva finire molto male. Ma una volta arrestato ha fatto dell'altro: ha quasi distrutto l'auto dei militari a calci. Ora si trova a Capanne per resistenza, minacce e danneggiamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cresima e comunione insieme, l'arcivescovo cambia tutto: niente padrini e madrine per tre anni

  • Pizza a lievitazione naturale, ecco le migliori pizzerie di Perugia

  • Documento Unico di Circolazione e bollo auto, cosa è cambiato nel 2020

  • Bambina di 12 anni all'ospedale per mal di pancia, ma è incinta

  • Carrefour sbarca in Umbria: ecco quanti saranno i punti vendita

  • Omicidio Polizzi, libero il killer Menenti. Il fratello della vittima pubblica le foto del cadavere: "Ecco come lo ha ridotto"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento