menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via Torelli, i residenti e l'integrazione dei migranti: "Affidiamogli dei lavori per la comunità"

I residenti di via Torelli in coro: “Vogliamo anche noi i migranti che riverniciano le ringhiere cittadine”. È volata come il vento la notizia dell’intervento dei migranti lungo la piaggia di San Fortunato per riverniciare quella ringhiera mal ridotta, nella parte bassa di via Bartolo. “Qui in via Torelli – ricordano – la ringhiera fu collocata nel 1975: sono passati oltre 40 anni e non è mai stata riverniciata. Senza contare che in un tratto c’è uno strapiombo, dovuto alla caduta del parapetto in legno realizzato, all’epoca, dalla Comunità Montana”.

Dunque: “Occorre dare antiruggine e riverniciare quella ferraglia, oltre ad aggiungerne nel tratto dove manca, prima che capiti una disgrazia”. Poi il discorso rischia di scivolare su toni apparentemente razzisti, ma di puro buonsenso. “Andando al Cva dei Rimbocchi, vediamo torme di ragazzi di colore inseguire il pallone anche nelle ore torride della giornata. Tanta fatica per niente! Non sarebbe bene canalizzare utilmente tutte quelle energie, assegnando loro dei compiti di carattere sociale?”. Insomma, non pare peregrina o cervellotica l’idea dello scambio tra accoglienza e disponibilità a svolgere compiti a favore della comunità ospitante.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento