menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stop alla prostituzione da marciapiede a Perugia: fogli di via e clienti in fuga

Nella notte appena trascorsa, un servizio coordinato antiprostituzione, è stato condotto dai militari in Via Settevalli, Via Cortonese, Strada Olmo Valle e Via Pievaiola. E i controlli andranno avanti per settimana di notte

Dopo la Polizia che sta passando al setaccio gli appartamenti a rischio spesso covo di lucciole schiave, clandestini e pusher a Fontivegge, anche i Carabinieri continuano a tenere sotto pressione il mercato del sesso su strada, fonte economia della malavita perugina. Fogli di via da Perugia, clienti allontanati e persino clandestini presi e pronti per essere inviati fuori dal Paese. Nella notte appena trascorsa, un servizio coordinato antiprostituzione, è stato condotto dai militari in Via Settevalli, Via Cortonese, Strada Olmo Valle e Via Pievaiola, costringendo le lucciole a chiudere cassa anticipatamente.

L'ESERCITO DEL SESSO A PAGAMENTO - Più di cinquanta le persone controllate; venti le prostitute identificate, tutte di nazionalità rumena; alcuni casolari abbandonati ispezionati, covo degli “incontri d’amore”. Due giovani prostitute domiciliate in un comune lacustre, note alle forze dell’ordine ed alle cronache giudiziarie locali, sono state proposte per l’applicazione del foglio di via obbligatorio per il comune di Perugia, misura diretta a prevenire che possano fare rientro nel capoluogo umbro. L’affezione delle due donne al “marciapiede” perugino, questa volta è costato loro molto caro.

CLIENTE CLANDESTINO - Così come “salato” è stato il conto per un 19 enne marocchino, senza fissa dimora, irregolare, incensurato, sorpreso in compagnia di una prostituta mentre contrattava una prestazione occasionale. Il ragazzo è stato infatti denunciato alla magistratura per la violazione della normativa sull’immigrazione, perché durante le fasi del controllo, non esibiva ai militari operanti, senza giustificato motivo, alcun documento identificativo. Per lui sono state avviate le procedure di rito per l’espulsione dal territorio nazionale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento