I genitori scoprono il figlio con la droga e fanno arrestare gli spacciatori

I poliziotti hanno individuato un appartamento in zona Settevalli che era abitato da cittadini di origine nigeriana ed dove si svolgeva l'attività di spaccio

A far partire le indagini è stata la segnalazione di due genitori che hanno sorpreso il figlio 15enne con un paio di grammi di marijuana. Le attività degli investigatori della Squadra Mobile hanno consentito di risalire alla fonte di spaccio e, dopo reiterati approfondimenti investigativi, i poliziotti hanno individuato un appartamento in zona Settevalli che era abitato da cittadini di origine nigeriana ed dove si svolgeva l'attività di spaccio.

Gli agenti hanno quindi sottoposto l’immobile a perquisizione rinvenendo all’interno 80 grammi di marijuana suddivisa in nove involucri, oltre a materiale per il confezionamento e alla somma di 200 euro suddivisa in banconote da 20 e 5 euro - taglio compatibile con il prezzomedio di acquisto delle dosi. Gli occupanti dell’appartamento sono stati identificati in una nigeriana di 40 anni con precedenti per stupefacenti ma in regola con il soggiorno, la figlia di 21 anni ed un cittadino nigeriano di 25 anni, questi ultimi entrambi incensurati ed in regola con il soggiorno. Una volta in Questura, per la 40enne è scattato l’arresto per detenzione ai fini di spaccio aggravata. Denunciati, invece, gli altri due stranieri per concorso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento