menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bicchiere lanciato da viale Indipendenza rischia di colpire passante: "Il cane si è fermato e mi sono salvata"

“Meno male che il cane si è fermato per una piccola necessità. Altrimenti, è facile che quel bicchiere mi cadesse in testa, con risultati immaginabili”, racconta

Via  Marzia, quegli oggetti che cadono dall’alto e minano l’incolumità delle persone. È accaduto nel pomeriggio di domenica. La donna poteva… lasciarci le penne. L’ha salvata il cane.

Una giovane signora (dipendente di un famoso Caffè del centro storico) saliva per via Marzia, quando le cade davanti ai piedi un bicchiere di cristallo. Che va, ovviamente, in  mille pezzi. “Meno male che il cane si è fermato per una piccola necessità. Altrimenti, è facile che quel bicchiere mi cadesse in testa, con risultati immaginabili”, racconta.

Qualche sciagurato aveva lanciato il bicchiere da viale Indipendenza, probabilmente dopo aver bevuto qualcosa al bar. Sta di fatto che la signora si è presa un bello spavento e, considerando quello che poteva accadere, ha chiamato i vigili urbani. Le hanno risposto che le pattuglie erano tutte impegnate, causa la manifestazione musicale in corso, e che avrebbe dovuto chiamare i carabinieri.

A questo punto la signora ha desistito, pensando che, in ogni caso, l’autore del gesto, stupido e criminale, non sarebbe mai stato identificato, nella confusione della calca soprastante. Ma si consideri che da viale Indipendenza a via Marzia c’è un dislivello di qualche decina di metri e, nel caso sfortunato che la donna fosse stata colpita, non si sa se avrebbe potuto raccontarla. Cose che succedono, si dirà. Sì, in un Paese incivile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Come ti frego il pacco lasciato dal corriere… se non sei svelto a ritirarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento